Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/178: LIGNANO OPEN, IL 6░ APPUNTAMENTO DELL'ITALIAN PRO TOUR 2017

Primo l'austriaco Markus Habeler con 200 colpi, 16 sotto Par


LIGNANO - È tornata al Golf Club Lignano questo importante appuntamento. Anticipato mercoledì 19 luglio da una speciale Pro Am, ha preso il via in grande stile sul tracciato friulano, il Lignano Open, sesto torneo dell’Italian Pro Tour 2017; fa parte del circuito di gare...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Colpiti anche edifici pubblici: 1,5 milioni per risistemarli

TRENTA MILIONI DI DANNI PER LA GRANDINATA DEL 25 GIUGNO A VITTORIO VENETO

Il Comune ha concluso la stima: oltre 2.500 domande da privati


VITTORIO VENETO - Circa 30 milioni di euro di danni. Sono la conseguenza della grandinata che lo scorso 25 giugno ha flagellato Vittorio Veneto e il territorio circostante: chicchi di ghiaccio grandi spesso quasi come una pallina da tennis hanno devastato tetti, vetrate, edifici, auto in sosta. Il Comune ha terminato la ricognizione e la raccolta delle domande di rimborso: sono state oltre 2.500 le richieste presentate in municipio, come spiega il sindaco Roberto Tonon. La conta dei danni ammonta a circa un milione e mezzo di euro per gli immobili pubblici: tra gli altri colpiti la caserma dei Carabinieri, diverse scuole, le Poste. Per le strutture private, cittadini e aziende hanno comunicato danni per altri 28 milioni di euro. "Solo la parte sud-ovest è stata risparmiata - ribadisce Tonon -, nel resto della città, tutti, chi più chi meno, hanno subito danni, sopratutto gli edifici e le auto che non erano ricoverate nei garage".
La documentazione è già stata inviata in Regione: "Contiamo in un aiuto dell'amministrazione regionale - dichiara il sindaco - Speriamo che dopo questa prima ricognizione da cui emerge purtroppo un rilevante danno patrimoniale ai cittadini e alla città di Vittorio Veneto, la Regione possa concorrere alle spese che il privato e il pubblico dovranno sostenere”.