Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Colpiti anche edifici pubblici: 1,5 milioni per risistemarli

TRENTA MILIONI DI DANNI PER LA GRANDINATA DEL 25 GIUGNO A VITTORIO VENETO

Il Comune ha concluso la stima: oltre 2.500 domande da privati


VITTORIO VENETO - Circa 30 milioni di euro di danni. Sono la conseguenza della grandinata che lo scorso 25 giugno ha flagellato Vittorio Veneto e il territorio circostante: chicchi di ghiaccio grandi spesso quasi come una pallina da tennis hanno devastato tetti, vetrate, edifici, auto in sosta. Il Comune ha terminato la ricognizione e la raccolta delle domande di rimborso: sono state oltre 2.500 le richieste presentate in municipio, come spiega il sindaco Roberto Tonon. La conta dei danni ammonta a circa un milione e mezzo di euro per gli immobili pubblici: tra gli altri colpiti la caserma dei Carabinieri, diverse scuole, le Poste. Per le strutture private, cittadini e aziende hanno comunicato danni per altri 28 milioni di euro. "Solo la parte sud-ovest è stata risparmiata - ribadisce Tonon -, nel resto della città, tutti, chi più chi meno, hanno subito danni, sopratutto gli edifici e le auto che non erano ricoverate nei garage".
La documentazione è già stata inviata in Regione: "Contiamo in un aiuto dell'amministrazione regionale - dichiara il sindaco - Speriamo che dopo questa prima ricognizione da cui emerge purtroppo un rilevante danno patrimoniale ai cittadini e alla città di Vittorio Veneto, la Regione possa concorrere alle spese che il privato e il pubblico dovranno sostenere”.