Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/178: LIGNANO OPEN, IL 6░ APPUNTAMENTO DELL'ITALIAN PRO TOUR 2017

Primo l'austriaco Markus Habeler con 200 colpi, 16 sotto Par


LIGNANO - È tornata al Golf Club Lignano questo importante appuntamento. Anticipato mercoledì 19 luglio da una speciale Pro Am, ha preso il via in grande stile sul tracciato friulano, il Lignano Open, sesto torneo dell’Italian Pro Tour 2017; fa parte del circuito di gare...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cansiglio, San Lorenzo e Ca' del Poggio nel percorso

DOPO VENT'ANNI, LA GRAN FONDO PINARELLO SI RINNOVA

In 4mila al via domenica 16 luglio: "Festa per tutti"


TREVISO - Per iniziare il suo secondo ventennio la Gran Fondo Pinarello si rinnova.
La 21esima edizione dell'ormai classica competizione ciclistica trevigiana è in programma domenica 16 luglio: saranno almeno 4mila al via, ma il numero è destinato ad aumentare perchè le iscrizioni sono aperte fino al giorno prima del via.
L'obiettivo è che tutti si divertano in una grande festa del ciclismo, ribadisce Fausto Pinarello, patron dell'omonimo marchio di biciclette noto in tutto il mondo e organizzatore della manifestazione, insieme alla sorella Carla, alla cognata Gloria e a tutto il suo staff.
Proprio per favorire il divertimento di tutti il percorso è stato leggermente accorciato: partenza alle 7.30 nella classica collocazione di piazza del Grano (dove sarà posizionato anche l'arrivo) poi 147 chilometri e 2500 metri di dislivello complessivo per il tracciato lungo e 96 chilometri, con mille metri di dislivello, per il medio. Con alcune novità, come spiega Ivan Piol direttore generale della Gran Fondo Pinarello.
Una volta usciti da porta San Tomaso, percorsi circa 40 chilometri, i corridori si divideranno in due gruppi all’altezza di Ogliano: i più temerari punteranno su Menarè, Colle Umberto, Cappella Maggiore, Villa di Villa per poi addentrarsi nella suggestiva Foresta del Cansiglio, affrontata dal versante di Caneva, per poi ritornare, dopo la salita di San Lorenzo ed il Muro di Ca’ del Poggio, alla volta del centro di Treviso. Gli altri atleti eviteranno le prime due salite, ma incontreranno nuovamente i compagni una volta conquistata la Cima del Muro di Ca’ del Poggio. Questa ascesa, inclusa anche nell’ultima edizione del Giro d’Italia, sarà un'altra delle chicche di questa edizione: qui, infatti, si svolgerà una vera e propria cronoscalata, corta (circa 900 metri) ma molto dura, pensato come un momento di vera festa con musica e speaker dedicato. In questa occasione, a vincere il premio Garmin in palio per il passaggio più veloce non sarà solamente il primo corridore che sfiorerà la cima, bensì anche il centesimo ed il millesimo.
Oltre ai tanti appassionati, in corsa anche alcuni “ospiti” speciali: i professionisti Gianni Moscon e Elia Viviani (oro in pista alle Olmpiadi di Rio), del team Sky sponsorizzato Pinarello, sir Bradley Wiggins ex pro, vincitore di un Tour de France, olimpionico e recordman dell'ora, Davide Cassani, citì della nazionale azzurra di ciclismo, le medaglie olimpiche di ginnastica artistica e canottaggio Juri Chechi e Antonio Rossi, e poi anche 300 clienti rivenditori da tutto il mondo, che parteciperanno in sella alla nuova Dogma F10 realizzata in una versione speciale per l'evento, guidati dallo stesso Fausto Pinarello.
Per chi vuole prendersela comoda, c'è anche la Pina dei Gourmet, pedalata di 30 chilometri con tutti ristoro dove scoprire le specialità dell'enogastronomia nostrana.
Per tutti grande attenzione alla sicurezza, con anche un'apposita campagna: i dorsali riporteranno l'invito agli automobilisti a rispettare le distanza di un metro e mezzo dalle bici, ma anche agli stessi ciclisti a rispettare tutte le regole di sicurezza.
La Granfondo Pinarello, come ricordano il sindaco Giovanni Manildo e l'assessore regionale Federico Caner, è anche un'occasione per promuovere le bellezze della Marca trevigiana. Ma, da 21 edizioni, è e vuole rimanere soprattutto una festa del ciclismo.


Galleria fotograficaGalleria fotografica