Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/175: PARLA INGLESE L'OPEN DE FRANCE

Tommy Fleetwood vince l'evento Rolex Series di Parigi


PARIGI - È partito il giorno 29 giugno a Guyancourt, al golf National nei pressi di Parigi, il maggior incontro della stagione golfistica 2017, l’evento Rolex Series del Tour europeo “Race to Dubai”, l’HNA Open de France. È una tappa importante del circuito...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Forniti anche i sistemi per i parcheggi, tutto controllato da un unico cervellone

LA TECNOLOGIA CAME APRE LE PORTE DELL'EXPO 2017 AD ASTANA

Cento tornelli dell'azenda di Dosson per gestire i 5 milioni di accessi


CASIER - La tecnologia Came vola in Kazakistan per aprire le porte ai visitatori di Astana Expo -2017. È made in Italy il sistema di controllo accessi progettato per gestire gli ingressi al sito dell’Esposizione Universale dedicata al tema "Energia del futuro". Il sistema realizzato da Came, azienda di Dosson leadr nelle soluzioni integrate per l’automazione di ambienti residenziali, pubblici e urbani, gestirà l’accesso dei 5 milioni di persone attese all’evento tra giugno e settembre.
Al centro della piattaforma tecnologica sviluppata da CAME c’è il tornello a tripode XVia, dotato di testa di lettura intelligente e progettato dal gruppo italiano per Expo Milano 2015. Questa automazione è stata appositamente studiata per gestire la grande complessità di dati e di variabili connesse alla lettura di tutti i tipi di titoli d’ingresso e l’elevato numero di periferiche e di visitatori che accederanno nello stesso momento al sito espositivo di Astana.

Gli accessi pedonali del polo espositivo di Astana sono controllati da 56 tornelli automatici di questa tipologia e da 4 tornelli a battente Saloon, appositamente installati per gestire l’ingresso dei visitatori diversamente abili. Sono presenti, inoltre, 11 tornelli a tripode Twister per l’accesso agli uffici degli organizzatori e al centro logistico.
Completa la fornitura anche un sistema di gestione automatica dei parcheggi per l’accesso di abbonati, visitatori, operatori e VIP alle 8 aree di posteggio presenti all’esterno del sito espositivo che dispongono complessivamente di 5.300 posti auto, alle quali si aggiungono le 3 aree riservate allo staff dell’evento, con 350 posti auto. Complessivamente sono state installate 100 unità di ingresso e uscita, di cui 14 a doppia altezza per i pullman, 18 telecamere OCR per il riconoscimento della targa delle auto, 20 casse automatiche PS One per il pagamento della sosta, 35 tabelloni segnaletici per la gestione degli spazi gratuiti e 12 barriere Gard, per un totale di 185 dispositivi collegati.

Il sistema è gestito da un unico server collegato a tutte le aree attraverso una complessa rete in fibra ottica, un’unica rete di supervisione e monitoraggio in tempo reale, che prevede anche un sistema Voip per la gestione delle chiamate citofoniche provenienti dai varchi e dalle casse automatiche.
Grazie all’esperienza dei tecnici in campo tutto l’impianto di gestione dei parcheggi è stato completato e messo in servizio in soli 20 giorni lavorativi.