Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/178: LIGNANO OPEN, IL 6° APPUNTAMENTO DELL'ITALIAN PRO TOUR 2017

Primo l'austriaco Markus Habeler con 200 colpi, 16 sotto Par


LIGNANO - È tornata al Golf Club Lignano questo importante appuntamento. Anticipato mercoledì 19 luglio da una speciale Pro Am, ha preso il via in grande stile sul tracciato friulano, il Lignano Open, sesto torneo dell’Italian Pro Tour 2017; fa parte del circuito di gare...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al via anche controlli per prevenire la guida sotto l'effetto di alcol o droghe

PATTUGLIAMENTI RAFFORZATI NELLE AREE PIÙ A RISCHIO DI TREVISO

Il prefetto: "Chi si muove in città deve sentirsi sicuro giorno e notte"


TREVISO - Controlli rafforzati e ancor più mirati in diverse aree del centro di Treviso. Li ha disposti in Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica.
Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di finanza, insieme alla Polizia locale di Treviso, su impulso del prefetto Laura Lega, dunque, intensificheranno il monitoraggio e la prevenzione in vari punti caldi, dalla stazione ferroviaria ai giardini di Sant'Andrea e agli altri parchi pubblici, anche in virtù di una maggior presenza di persone, cittadini e turisti, durante la bella stagione.
I pattugliamenti e i vari servizi vanno ad aggiungersi a quelli già previsti e attuati da termpo dal piano di controllo coordinato del territorio, esteso a tutta la provincia, proprio per rispondere in modo ancora più puntuale ad alcune specifiche situazioni.
Con un doppio effetto, spiega il prefetto Laura Lega: "Un'azione preventiva, di deterrenza nei riguardi di chi si comporta in maniera non corretta, non solo di chi delinque". La rappresentante del governo sul territorio non usa a caso questo termine: "Per fare riferimento non solo ad ipotesi di delinquenza, che oggettivamente qui non abbiamo, ma soprattutto a comportamenti non corretti che non consentono un vivere civile come deve esserci in questa città".
Il secondo aspetto riguarda l'attività di repressione: "Già effettuata intensamente - ricorda Laura Lega -, ma che è opportuno rafforzare, nella stagione estiva con maggior frequentazione delle aree pubbliche, in primis i parchi".
L'obiettivo, oltre a quello ovvio di garantire una sicurezza reale, è anche di migliorare anche la percezione della sicurezza da parte dei cittadini. "E' un tema fondamentale - nota il prefetto -: chi si muove nelle nostre città deve sentirsi sicuro in ogni momento del giorno e della notte, deve sapere che le forze di polizia ci sono e che i controlli vengono effettuati a tappeto".
Il Comitato ha anche affrontato la questione dei numerosi grandi eventi in programma nelle prossime settimane: verrà potenziata la collaborazione tra organizzatori, forze dell'ordine e istituzioni non solo in funzione di anti-terrorismo, ma anche e soprattutto per evitare episodi, come accaduto a Torino, che mettano a rischio l'incolumità dei presenti.
Ed ha fatto il punto sugli incidenti stradali: nei primi sei mesi dell'anno il numero è in calo. "Un dato non elevatissimi dal punto di vista percentuale, ma molto significativo - commenta il prefetto - perchè segna un'invesione di tendenza e dimostra che l'azione di prevenzione e sensibilzzazione sta dando frutti". Proprio sul fronte della prevenzione, durante l'estate, in particolare nei fine settimana, veranno intensificati i controlli su chi si mette alla guida sotto l'effetto di alcol o droghe.

Galleria fotograficaGalleria fotografica