Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al via anche controlli per prevenire la guida sotto l'effetto di alcol o droghe

PATTUGLIAMENTI RAFFORZATI NELLE AREE PIÙ A RISCHIO DI TREVISO

Il prefetto: "Chi si muove in città deve sentirsi sicuro giorno e notte"


TREVISO - Controlli rafforzati e ancor più mirati in diverse aree del centro di Treviso. Li ha disposti in Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica.
Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di finanza, insieme alla Polizia locale di Treviso, su impulso del prefetto Laura Lega, dunque, intensificheranno il monitoraggio e la prevenzione in vari punti caldi, dalla stazione ferroviaria ai giardini di Sant'Andrea e agli altri parchi pubblici, anche in virtù di una maggior presenza di persone, cittadini e turisti, durante la bella stagione.
I pattugliamenti e i vari servizi vanno ad aggiungersi a quelli già previsti e attuati da termpo dal piano di controllo coordinato del territorio, esteso a tutta la provincia, proprio per rispondere in modo ancora più puntuale ad alcune specifiche situazioni.
Con un doppio effetto, spiega il prefetto Laura Lega: "Un'azione preventiva, di deterrenza nei riguardi di chi si comporta in maniera non corretta, non solo di chi delinque". La rappresentante del governo sul territorio non usa a caso questo termine: "Per fare riferimento non solo ad ipotesi di delinquenza, che oggettivamente qui non abbiamo, ma soprattutto a comportamenti non corretti che non consentono un vivere civile come deve esserci in questa città".
Il secondo aspetto riguarda l'attività di repressione: "Già effettuata intensamente - ricorda Laura Lega -, ma che è opportuno rafforzare, nella stagione estiva con maggior frequentazione delle aree pubbliche, in primis i parchi".
L'obiettivo, oltre a quello ovvio di garantire una sicurezza reale, è anche di migliorare anche la percezione della sicurezza da parte dei cittadini. "E' un tema fondamentale - nota il prefetto -: chi si muove nelle nostre città deve sentirsi sicuro in ogni momento del giorno e della notte, deve sapere che le forze di polizia ci sono e che i controlli vengono effettuati a tappeto".
Il Comitato ha anche affrontato la questione dei numerosi grandi eventi in programma nelle prossime settimane: verrà potenziata la collaborazione tra organizzatori, forze dell'ordine e istituzioni non solo in funzione di anti-terrorismo, ma anche e soprattutto per evitare episodi, come accaduto a Torino, che mettano a rischio l'incolumità dei presenti.
Ed ha fatto il punto sugli incidenti stradali: nei primi sei mesi dell'anno il numero è in calo. "Un dato non elevatissimi dal punto di vista percentuale, ma molto significativo - commenta il prefetto - perchè segna un'invesione di tendenza e dimostra che l'azione di prevenzione e sensibilzzazione sta dando frutti". Proprio sul fronte della prevenzione, durante l'estate, in particolare nei fine settimana, veranno intensificati i controlli su chi si mette alla guida sotto l'effetto di alcol o droghe.

Galleria fotograficaGalleria fotografica