Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Nel fine settimana il workshop teatrale #italianselfie e martedì 25 Italiani Veri

IRONIA, OMICIDI, MASCHERE, MA SOPRATTUTTO "QUALCOSA DI FORTE"

L'appuntamento venerdì alle 20.30 in Filanda Motta di Campocroce di Mogliano


MOGLIANO VENETO - “Qualcosa di forte, ovvero l’uomo che schiacciava gli orologi” è un'esilarante commedia che parla di omicidi, tradimenti, amore... maschere, e quello che c'è sotto.

La Compagnia B.A.M Roma presenta la prima dello spettacolo alla Filanda Motta: alla regia Giulia Pelliciari, testo e aiuto regia di Francesco Zanetti.

Una delle emozioni più belle del festival – spiega Giovanna Cordova, organizzatrice dell’evento – è poter ospitare compagnie emergenti e farle conoscere al pubblico. Per il pubblico d’altro parte questa è una grande opportunità di scoprire il talento di attori di grande spessore con una forza comunicativa unica”.

La trama è travolgente: un giallo da svelare, una famiglia come tante, un mago del tempo un enigmatico investigatore ed un triangolo amoroso. Questo ed altro è “Qualcosa di Forte”, un intreccio con continui colpi di scena per scoprirsi inevitabilmente, insieme all’autore, dalla parte dei cattivi, perché tutti i personaggi di questa commedia lo sono. Il punto è: quale cattivo vincerà? Cosa impareremo da lui? E poi, in fondo, che cos’è veramente, per noi, una buona persona?

L’ingresso 12,00€ per uno spettacolo.

Alle 20.30 aperitivo con gli artisti, alle 21.00 lo spettacolo.

Per info: tel. 346.2201356

#ITALIANSELFIE
Il 15-16 luglio a Spazio 11 (Mogliano Veneto adiacente alla Filanda Motta) un workshop finalizzato alla costruzione artistica di ITALIANI VERI, l’opera teatrale che andrà in scena martedì 25 luglio alle ore 19,45. Il progetto è a cura di Nicola Alberto Orofino e Irene Serini.

ItalianSelfie si domanda:
come mettere in relazione un professore dell’Università di Catania e un giovane bibliotecario torinese, un marinaio genovese e un neo-laureato commesso da Ikea in qualunque città italiana, un macellaio romano e una hostess milanese, un oste triestino e un cantante napoletano, un omosessuale di Lecce e la casalinga di Voghera, un prete di una parrocchia veneta e un’adolescente di buona famiglia, che si prostituisce su una statale brianzola? Tutta gente della stessa nazione, tutti obbedienti (o disobbedienti) allo stesso codice civile e penale, allo stesso codice della strada, alle stessa Carta Costituzionale.

ItalianSelfie si propone d’incontrare gli italiani per acquisire storie, racconti, aspirazioni, desideri, frustrazioni, pensieri, vittorie, sconfitte e quant’altro, al fine di raccogliere quanti più voci possibili, con l’intento di metterle in contatto (farle dialogare).

In questo nostro territorio così stretto, lungo e geograficamente sfaccettato, esiste una stoffa comune? Vuoi diventare protagonista di uno spettacolo teatrale? Manda una tua breve descrizione e 2 selfie scattati in 2 momenti della vita differenti e partecipa al laboratorio #italianselfie.

http://www.temacultura.it/prossimi-eventi/
Per info e iscrizioni: temacultura@libero.it