Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/195: A DUBAI IL GRAN FINALE DELL'EUROPEAN TOUR

Rahm vince il torneo, classifica generale a Fleetwood


DUBAI - Con la disputa del DP World Tour Championship Dubai (16-19 novembre), è terminata al Jumeirah Golf Estates (Par 72), la stagione dell’European Tour cui hanno partecipato i primi sessanta classificati nell’ordine di merito della "Race To Dubai". Unico italiano in gara...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Parte dalla Marca il progetto di Assocamerestero e Camera di commercio

L'AGROALIMENTARE CHIAVE PER CONQUISTARE I MERCATI ESTERI

Operatori del Nord America alla scoperta delle eccellenze venete


TREVISO - Prosecco, ma non solo: l'agroalimentare traina le esportazioni della Marca e del Veneto. Nel primo trimestre del 2017 l'export regionale in questo comparto ha registrato un aumento del 7,1% rispetto al medesimo periodo del 2016, vendendo all'estero beni e servizi per 14,8 miliardi di euro e una bilancia in attivo per 3,3 miliardi. Le esportazioni venete rappresentano il 13,6% del totale nazionale, mentre quelle trevigiane ammontano al 21% della quota regionale,
Ma ci sono ulteriori potenzialità di crescita. Soprattutto facendo conoscere meglio agli operatori stranieri l'autentico made in Italy alimentare, contrastando un fenomeno purtroppo sempre più diffuso, come il cosiddetto “Italian sounding”, ovvero prodotti con un'assonanza di italianità nel nome, ma poco o nulla di tricolore nella sostanza.
A questo mira, ad esempio, il progetto “True Italian Taste”, promosso dall'Associazione camere di commercio italiane all'estero, con un educational tour per operatori di Stati Uniti, Canada e Messico, dedicato alle eccellenze enogastronomiche venete e friulane e partito proprio dalla Marca trevigiana.
Non a caso, all'iniziativa ha aderito anche la Camera di commercio di Belluno e Treviso. Per presidente Mario Pozza, infatti, il territorio, oltre alla riconosciuta capacità produttiva, deve migliorare nella promozione e nella commercializzazione dei propri prodotti.
Dal 10 al 15 luglio, dunque una delegazione di nove addetti ai lavori provenienti dal Nord e centro America verrà condotta a scoprire i veri cibi e bevande nostrane, i luoghi e le tecniche di produzione. Con quali obiettivi? Lo spiega Pina Costa, responsabile relazionie esterne e comunicazione di Assocamerestero.