Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/195: A DUBAI IL GRAN FINALE DELL'EUROPEAN TOUR

Rahm vince il torneo, classifica generale a Fleetwood


DUBAI - Con la disputa del DP World Tour Championship Dubai (16-19 novembre), è terminata al Jumeirah Golf Estates (Par 72), la stagione dell’European Tour cui hanno partecipato i primi sessanta classificati nell’ordine di merito della "Race To Dubai". Unico italiano in gara...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La rabbia contro i dipendenti: "Il loro silenzio in cambio dei prepensionamenti"

LA PROTESTA DEI SOCI DELLE BANCHE VENETE SCENDE SULLE STRADE

Cortei lungo Feltrina, Pontebbana e sul Put di Treviso


TREVISO - Sono arrivati in colonna dalla Feltrina e dalla Pontebbana, per poi riunirsi sulla circonvallazione esterna del centro di Treviso: il corteo di una quarantina di auto ha percorso, a velocità ridottissima, per un paio di volte il Put. E' la nuova forma di protesta dei piccoli soci di Veneto Banca e Popolare di Vicenza contro la cessione dei due istituti a Intesa Sanpaolo e il conseguente azzeramento totale delle azioni, già quasi prosciugate a dieci centesimi. A guidare il serpentone Andrea Arman, del Coordinamento soci associazioni banche popolari venete Don Torta, insieme a Walter Baseggio e Loris Mazzorato, ex sindaco di Resana.
Cartelli contro il “governo ladro” esposti sul parabrezza o sventolati dal finestrino, clacson, slogan “Ridateci i nostri soldi”, la manifestazione su quattro ruote ha lambito il centro della città. Qualche mugugno da parte degli altri automobilisti rallentati, ma soprattutto molta solidarietà.
Mentre il decreto governativo sulle banche venete ha incassato il sì delle Camera e passa ora la Senato, i piccoli azionisti non si arrendono e chiedono soluzioni per riottenere i loro risparmi.
L'operazione Intesa aumenta la convinzione di essere stati truffati. E, oltre al governo, nel mirino finiscono i dipendenti di Veneto Banca e BpV.