Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/215: ALLA MONTECCHIA VA IN SCENA IL BANCA GENERALI INVITATIONAL

Quarta tappa del circuito sponsorizzato dal gruppo bancario


SELVAZZANO DENTRO (PD) - In un ambiente speciale, la gara di golf 18 buche stableford, contrassegnata dall’esclusività e dal prestigio di “Banca Generali Private”. Era la quarta delle sette tappe del “Trofeo di golf area nord est” sponsorizzato da Banca...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/214: IL CHALLENGE AIGG RITORNA IN VENETO

Giornalisti golfisti impegnati a Frassanelle e al Colli Berici


PADOVA/VICENZA - Il Challenge dei Giornalisti Golfisti d’Italia 2018, dopo le giornate romane è arrivato in Veneto, nel padovano e nel vicentino. Abbiamo giocato in due particolarissimi Campi, ambientati in luoghi molto interessanti. Nella prima giornata abbiamo goduto della...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/213: BUBBA WATSON RE DEL MATCH PLAY

Ad Austin la seconda tappa del World Golf Championship


TREVISO - Sul percorso dell’Austin CC nel Texas, si è giocato il secondo dei quattro eventi stagionali del World Golf Championship, il mini circuito mondiale Match Play, le cui gare sono di livello solo di poco inferiore ai major e il cui montepremi ammonta a 10 milioni di dollari....continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La rabbia contro i dipendenti: "Il loro silenzio in cambio dei prepensionamenti"

LA PROTESTA DEI SOCI DELLE BANCHE VENETE SCENDE SULLE STRADE

Cortei lungo Feltrina, Pontebbana e sul Put di Treviso


TREVISO - Sono arrivati in colonna dalla Feltrina e dalla Pontebbana, per poi riunirsi sulla circonvallazione esterna del centro di Treviso: il corteo di una quarantina di auto ha percorso, a velocità ridottissima, per un paio di volte il Put. E' la nuova forma di protesta dei piccoli soci di Veneto Banca e Popolare di Vicenza contro la cessione dei due istituti a Intesa Sanpaolo e il conseguente azzeramento totale delle azioni, già quasi prosciugate a dieci centesimi. A guidare il serpentone Andrea Arman, del Coordinamento soci associazioni banche popolari venete Don Torta, insieme a Walter Baseggio e Loris Mazzorato, ex sindaco di Resana.
Cartelli contro il “governo ladro” esposti sul parabrezza o sventolati dal finestrino, clacson, slogan “Ridateci i nostri soldi”, la manifestazione su quattro ruote ha lambito il centro della città. Qualche mugugno da parte degli altri automobilisti rallentati, ma soprattutto molta solidarietà.
Mentre il decreto governativo sulle banche venete ha incassato il sì delle Camera e passa ora la Senato, i piccoli azionisti non si arrendono e chiedono soluzioni per riottenere i loro risparmi.
L'operazione Intesa aumenta la convinzione di essere stati truffati. E, oltre al governo, nel mirino finiscono i dipendenti di Veneto Banca e BpV.