Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/178: LIGNANO OPEN, IL 6░ APPUNTAMENTO DELL'ITALIAN PRO TOUR 2017

Primo l'austriaco Markus Habeler con 200 colpi, 16 sotto Par


LIGNANO - È tornata al Golf Club Lignano questo importante appuntamento. Anticipato mercoledì 19 luglio da una speciale Pro Am, ha preso il via in grande stile sul tracciato friulano, il Lignano Open, sesto torneo dell’Italian Pro Tour 2017; fa parte del circuito di gare...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La rabbia contro i dipendenti: "Il loro silenzio in cambio dei prepensionamenti"

LA PROTESTA DEI SOCI DELLE BANCHE VENETE SCENDE SULLE STRADE

Cortei lungo Feltrina, Pontebbana e sul Put di Treviso


TREVISO - Sono arrivati in colonna dalla Feltrina e dalla Pontebbana, per poi riunirsi sulla circonvallazione esterna del centro di Treviso: il corteo di una quarantina di auto ha percorso, a velocità ridottissima, per un paio di volte il Put. E' la nuova forma di protesta dei piccoli soci di Veneto Banca e Popolare di Vicenza contro la cessione dei due istituti a Intesa Sanpaolo e il conseguente azzeramento totale delle azioni, già quasi prosciugate a dieci centesimi. A guidare il serpentone Andrea Arman, del Coordinamento soci associazioni banche popolari venete Don Torta, insieme a Walter Baseggio e Loris Mazzorato, ex sindaco di Resana.
Cartelli contro il “governo ladro” esposti sul parabrezza o sventolati dal finestrino, clacson, slogan “Ridateci i nostri soldi”, la manifestazione su quattro ruote ha lambito il centro della città. Qualche mugugno da parte degli altri automobilisti rallentati, ma soprattutto molta solidarietà.
Mentre il decreto governativo sulle banche venete ha incassato il sì delle Camera e passa ora la Senato, i piccoli azionisti non si arrendono e chiedono soluzioni per riottenere i loro risparmi.
L'operazione Intesa aumenta la convinzione di essere stati truffati. E, oltre al governo, nel mirino finiscono i dipendenti di Veneto Banca e BpV.