Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/195: A DUBAI IL GRAN FINALE DELL'EUROPEAN TOUR

Rahm vince il torneo, classifica generale a Fleetwood


DUBAI - Con la disputa del DP World Tour Championship Dubai (16-19 novembre), è terminata al Jumeirah Golf Estates (Par 72), la stagione dell’European Tour cui hanno partecipato i primi sessanta classificati nell’ordine di merito della "Race To Dubai". Unico italiano in gara...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il rogo a Dosson, la colonna di fumo visibile fin dal Montello

INCENDIO DEVASTA CAPANNONE DI UN ALLEVAMENTO DI POLLI

Salvi gli animali che si trovano nelle strutture vicine


CASIER - La colonna di fumo nero si vedeva distintamente anche dal Montello. Venerdì sera, poco dopo le 20 un incendio ha devastato un capannone dell'allevamento di polli in via Peschiere, strada che da Dosson conduce a Conscio, in aperta campagna.
Decine le telefonate al centralino dei Vigili del fuoco da parte di cittadini, preoccupati proprio per il fumo nero sprigionatesi dal rogo: tre squadre del comando di Treviso hanno lavoratro per spegnere le fiamme. Nonostante il rapido intervento, il fuoco rapidamente avvolto e divorato la struttura centrale, di circa 300 metri quadrati, delle tre che compongono l'azienda agricola di proprietà di Giancarlo Schievene. Fortunatamente non sono stati coinvolti gli animali, che vengono allevati nei due capannoni laterali. Bruciati invece un trattore e un rimorchio e altre attrezzature, contenute all'interno dell'ambiente, dove era stato riposto anche polistirolo e altro materiale, visto che nell'azienda sono in corso opere di ristrutturazione. L'incendio ha intaccato anche i due filari di pioppi che costeggiano il capannone. Ancora in corso di accertamento le cause: a innescare il rogo potrebbe essere stato un cortocircuito o il surriscaldamento del trattore, utilizzato nel pomeriggio per il lavoro nei campi.