Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il rogo a Dosson, la colonna di fumo visibile fin dal Montello

INCENDIO DEVASTA CAPANNONE DI UN ALLEVAMENTO DI POLLI

Salvi gli animali che si trovano nelle strutture vicine


CASIER - La colonna di fumo nero si vedeva distintamente anche dal Montello. Venerdì sera, poco dopo le 20 un incendio ha devastato un capannone dell'allevamento di polli in via Peschiere, strada che da Dosson conduce a Conscio, in aperta campagna.
Decine le telefonate al centralino dei Vigili del fuoco da parte di cittadini, preoccupati proprio per il fumo nero sprigionatesi dal rogo: tre squadre del comando di Treviso hanno lavoratro per spegnere le fiamme. Nonostante il rapido intervento, il fuoco rapidamente avvolto e divorato la struttura centrale, di circa 300 metri quadrati, delle tre che compongono l'azienda agricola di proprietà di Giancarlo Schievene. Fortunatamente non sono stati coinvolti gli animali, che vengono allevati nei due capannoni laterali. Bruciati invece un trattore e un rimorchio e altre attrezzature, contenute all'interno dell'ambiente, dove era stato riposto anche polistirolo e altro materiale, visto che nell'azienda sono in corso opere di ristrutturazione. L'incendio ha intaccato anche i due filari di pioppi che costeggiano il capannone. Ancora in corso di accertamento le cause: a innescare il rogo potrebbe essere stato un cortocircuito o il surriscaldamento del trattore, utilizzato nel pomeriggio per il lavoro nei campi.