Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Stasera all'istituto sono attesi i familiari degli ospiti e alla comunitą solighese

STREET ART E FUMETTO UNISCONO LE GENERAZIOI AL BON BOZZOLLA

Una festa per presentare i frutti dei laboratori intergenerazionali


FARRA DI SOLIGO - I più giovani incontrano gli anziani ospiti del Bon Bozzolla. Questo lospirito dell'evento “Bon Bozzolla Porte Aperte”, che quest’anno si terrà nel piazzale d’ingresso dell’Istituto a partire dalle ore 19.00 di stasera. L'appuntamento rientra nel calendario delle celebrazioni per il 25° anniversario dell'istituto, ed è rivolto a tutti i familiari degli ospiti e alla comunità solighese. Sarà per tutti un’occasione d’incontro che avrà come protagonisti i lavori creativi realizzati durante i laboratori intergenerazionali di fumetto e di street art organizzati in questi mesi. Saranno presenti le autorità locali e tutti i presenti potranno gustare un aperitivo all’aperto.

L’incontro tra anziani, bambini e ragazzi è sempre un arricchimento reciproco. Offre nuovi stimoli socio-affettivi agli ospiti, abbattendo le distanze con l’esterno e ai più piccoli e ai giovani l’opportunità di sperimentare un’esperienza solidale. Promuovere la qualità di vita e la socialità degli ospiti - ha spiegato Giuseppe Bubola, presidente del Bon Bozzolla -, non solo con la partecipazione dei familiari al loro progetto di assistenza, ma anche attraverso il legame e la collaborazione con la Comunità che ospita il Bon Bozzolla, sono una sfida e una risorsa da coltivare”.

Un progetto per valorizzare il vissuto, le tradizioni e la storia degli anziani, rendendoli protagonisti di un vero e proprio servizio di babysitting che, attraverso la condivisione di tempi, risorse e spazi con i bambini, produce benefici reciproci e collettivi. Questo è stato “Storie a fumetti” realizzato in uno spazio ludico-ricreativo allestito appositamente nella struttura di via San Gallo, grazie all’animazione affidata a un gruppetto di ospiti, con la supervisione degli educatori e dei volontari e l’allegria dei piccoli della Scuola del Soligo.

Pochi ingredienti che hanno reso speciali gli incontri mensili, durante i quali anziani e bambini hanno potuto sperimentare anche l’arte del fumetto in due laboratori tenuti dai disegnatori del Treviso Comic Book Festival. E proprio in occasione del “Bon Bozzolla Porte Aperte” i lavori dei piccoli saranno esposti ad accompagnamento del risultato della tre giorni di street art dedicata ad anziani e adolescenti, promossa dal Bon Bozzolla in collaborazione con il Comune di Farra di Soligo, la Cooperativa Itaca e l’Associazione Fumetti in Treviso. Lo scorso giugno, catturati dalle performance live di tre affermati writers veneti e guidati dai loro sapienti consigli, i partecipanti hanno attinto a piene mani dalla loro creatività per dare forma e colore al rapporto tra le generazioni.