Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/267: OTTO AZZURRI AL BRITISH MASTERS

Il titolo, primo in carriera, va però allo svedese Kinhult


SOUTHPORT (GB) - È uno dei tornei di più lunga tradizione nel calendario, il Betfred British Masters, che si gioca sul percorso dell’Hillside Golf Club, a Southport, bella località sulla costa occidentale della Gran Bretagna. Sono ben otto i giocatori italiani in gara:...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/266: MANDARE IN BUCA GLI OSTACOLI DELLA VITA

A Sala Baganza, l'open internazionale per disabili


PARMA - Giunto ormai alla 19esima edizione, si è giocato a Parma, nel bel campo da golf del Ducato di Sala Baganza, il torneo internazionale per golfisti paralimpici. Il campo è un parkland, inserito nel Podere d’Ombriano, già antica residenza di caccia dei Duchi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/265: KOEPKA FA SUO IL SECONDO MAJOR DI STAGIONE

Disputato per la prima volta a maggio, il Championship regala spettacolo


FARMINGDALE (USA) - Il secondo major, il Championship, giunto alla 101ª edizione, ha luogo per la prima volta a Farmingdale, nel Long Island, stato di New York, sul difficile percorso del Bethpage Black Course (par 70), che sarà sede della Ryder Cup 2024. È la prima volta che si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sabato il medioevo a tavola e domenica arcieri, sbandieratori e la vera giostra

TORNA IL PALIO DI CENEDA ALLA FIERA DI SANT'OSVALDO

Venerdì sera al Museo della Battaglia l'apertura storica con gli "Statuti di Ceneda"


VITTORIO VENETO - Punta tutto sulla storia locale l'edizione 2017 della Fiera di San Osvaldo, il tradizionale appuntamento estivo organizzato dall'Associazione Zheneda presieduta da Aldo Bianchi che si svolgerà interamente nel cuore del centro storico cenedese. Punta di diamante della fiera sarà la terza edizione del Palio di Ceneda, che vedrà quattro antiche contrade sfidarsi nella giostra medioevale a cavallo domenica 30 luglio alle 18.10 in area Rossi.

Un appuntamento che sarà preceduto da un ricchissimo programma a tema storico che inizierà venerdì 28 luglio alle 21.00 nella loggia del Museo della Battaglia. In quell'occasione verrà presentato il libro "Statuti di Ceneda" curato da Massimo Della Giustina, che sarà intervistato da Silvia Della Coletta. Gli statuti erano le leggi che regolavano la vita della Contea di Ceneda, e furono emanati dal vescovo Francesco Ramponi nel 1339. Dispersi per secoli, due anni fa il ricercatore Della Giustina ne ritrovò una copia negli Usa. Oggi, grazie a questa eccezionale scoperta, gli Statuti sono contenuti nel libro che sarà illustrato venerdì sera nel cuore di Ceneda.

Se venerdì 28 sarà la giornata della fiera dedicata alla cultura, sabato 29 sarà caratterizzato dal piacere dello stare insieme a tavola. Le quattro contrade cenedesi (Cenceniga che andava dai Frati a palazzo Altan, la centralissima Cattedrale, San Fris che andava dall'attuale via Porcia al torrente Crevada e Calgranda, la zona a sud dell'attuale piazza Giovanni Paolo I) saranno allestite con temi medievali. In questa serata i locali Osteria da Rico, Osteria La Chechina e Bar Duomo proporranno piatti tipici di quell'epoca.

Il momento clou della fiera sarà domenica 30 con un programma che inizierà alle 8.00 del mattino con l'apertura della nona edizione di San Osvaldo con le sue tante attrazioni: mostra del libro alla rotonda Papadopoli (dalle 10.00 alle 19.00, anche sabato), dimostrazione di agility per quattro zampe al parco omonimo con raduno del Lupo italiano, mostra del ferro battuto sul tema "La trincea" all'esterno della rotonda Papadopoli, concorso fotografico in collaborazione con il Liceo Munari di Vittorio Veneto "Guardiamo Ceneda con occhi medioevali" nella loggia della biblioteca civica, esposizione di mezzi di trasporto tipici dell'epoca e giochi medioevali per bambini al parco.

Il tuffo nell'antichità diventerà totale nel pomeriggio di domenica 30: si inizia alle 16.00 vicino alla biblioteca con l'esibizione degli arceri che aprirà il terzo Palio di Ceneda insieme alla rappresentazione storica con sbandieratori e tamburi in piazza Giovanni Paolo I. Alle 18, nello stesso luogo, ci sarà la rappresentazione storica dell'"incontro con il vescovo" dell'epoca Pietro Calzo, per la conferma dei feudi ai Conti della Torre di San Martino, la conferma dell'avogaria ai Conti di Porcia e la consegna dello spadone. Subito dopo, via al Palio vero e proprio con la giostra medioevale a cavallo in area Rossi.

Aggiornamenti sul programma su www.associazionezheneda.wordpress.com.