Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Prosdocimo: “Una sofisticata chirurgia microincisionale con metologia autochiudente”

OCULISTICA A CONEGLIANO, ALL'AVANGUARDIA PER I TRAPIANTI DI CORNEA

Introdotta la metodologia senza punti di sutura


CONEGLIANO - Grazie ad una metodologia innovativa addio punti di sutura nei trapianti di cornea.
Pioniera in questa tecnica è l’Unità Operativa di Oculistica del Distretto Pieve di Soligo dell’Ulss 2 che sta eseguendo i primi trapianti di cornea senza punti di sutura.
La nostra Unità Operativa - sottolinea il primario, Giovanni Prosdocimo - sta sviluppando e perseguendo ormai da anni le nuove metodiche microinvasive, soprattutto in ambito di chirurgia della cornea e del glaucoma. Eseguiamo circa 70 trapianti all’anno, molti dei quali su pazienti provenienti da fuori Regione (soprattutto Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige).

Per le patologie da scompenso corneale - spiega Prosdocimo - oramai da anni applichiamo la tecnica DSAEK, che prevede la sostituzione del solo strato interno ammalato, l’endotelio: finora il trapianto DSAEK, che essendo mini invasivo permette un recupero della vista estremamente rapido, veniva effettuato con piccole incisioni, suturate con pochi punti.

Da qualche mese, nei casi idonei, stiamo eseguendo lo stesso intervento con una metodologia “autochiudente” che, grazie ad una sofisticata chirurgia microincisionale con due bisturi di diamante, non necessita di alcun punto di sutura. Si tratta di una tecnica - sottolinea Prosdocimo - che garantisce maggior comfort, recupero molto più rapido e meno rischi per il paziente. Finora i risultati sono ottimi, e notevole la soddisfazione dei pazienti
”.

All’Unità Operativa di Oculistica di Conegliano, che in sinergia con le Oculistiche degli altri due Distretti costituisce un’eccellenza aziendale, va il mio plauso per l’applicazione di questa nuova metodologia mininvasiva - sottolinea il direttore generale, Francesco Benazzi -. Nell’ambito delle innovazioni tecnologiche l’Oculistica di Conegliano, è stata, inoltre, recentemente dotata di un nuovo angio-OCT, tomografo a luce coerente che consente, in molti casi, di eseguire una angiografia retinica senza mezzo di contrasto. Uno degli specialisti dell’équipe di Conegliano è uno degli sviluppatori della tecnica e ciò consentirà l’utilizzo ottimale, a livello dell’intero territorio dell’ Ulss 2, della nuova apparecchiatura”.

Nel primo semestre del 2017 l’Unità Operativa di Oculistica di Conegliano ha effettuato, complessivamente, oltre 2.300 interventi.