Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/285: JON RAHM PROFETA IN PATRIA

L'iberico trionfa per la seconda volta nell'Open di Spagna


MADRID - L’European Tour arriva in Spagna, fa tappa al Club de Campo di Madrid, dove si disputa il Mutuactivos Open de España, una settimana prima dell’evento italiano. Sette sono gli azzurri in gara, tutti tesi a trovare il ritmo da dimostrarepoi a Roma, per l’Open...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/284: TURKISH AIRLINES CUP, RAFFINATA PROMOZIONE SPORTIVA

La tappa veneta del torneo voluto dalla compagnia aerea


ASOLO -  Una raffinata giornata, questo torneo di Golf amatoriale. È la tappa veneziano del Campionato che Turkish Airlines promuove nei quattro Continenti. È di qualificazione, introduttivo al gran finale che verrà disputato a Belek, in Turchia, dal prossimo sabato 2 alla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Importante la formazione pre-accademica ma manterrà la funzione di scuola di musica

IL CONSERVATORIO STEFFANI ENTRA NELL STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE MANZATO

Il progetto è di costruire una rinnovata offerta didattica


TREVISO - Dall’anno scolastico 2017/2018 il Conservatorio di musica Agostino Steffani entra come associato istituzionale nello statuto dell’associazione musicale Francesco Manzato di Treviso. Il Conservatorio Agostino Steffani manterrà sede e attività nel comune di Castelfranco, ma si impegna a collaborare alla costruzione di una rinnovata offerta didattica, in collaborazione con il corpo docente già esistente e con la nuova presidenza. Gli interventi del Conservatorio nel nuovo corso musicale del Manzato si possono sintetizzare in tre punti.

Al primo posto un vero e proprio progetto culturale. In considerazione del ruolo storico che il Manzato ha avuto nella vita culturale della Città e della provincia, il conservatorio intende collaborare con l'istituzione cittadina, sia per la diffusione della cultura musicale tra i giovani e nel territorio trevigiano, sia potenziando il suo ruolo all’interno del percorso di formazione proprio degli istituti musicali.

Insieme alla formazione pre-accademica, l’Istituto continuerà a mantenere la sua funzione di scuola di musica che incoraggi la pratica amatoriale e terapeutica secondo le felici esperienze messe in cantiere negli scorsi decenni.

Il Conservatorio di Castelfranco ritiene importante irrobustire il comparto della produzione, cosicché gli allievi dell’Istituto Manzato possano avere a disposizione un’utile vetrina di confronto e possano contribuire in modo diretto all’arricchimento dell’offerta culturale in Città. Per questo verranno studiate collaborazioni in modo che gli studenti meritevoli vengano inseriti nell’orchestra, nel coro e negli ensemble del Conservatorio Steffani.

Infine il Conservatorio considera fondamentale il ruolo del direttore didattico che possiede quelle competenze tecniche e artistiche necessarie alla guida delle attività dell’istituto, nello specifico ambito tecnico musicale. Il Conservatorio ritiene che l’incarico a questa funzione apicale debba essere oggetto di opportuno bando ed è auspicabile che la figura del direttore didattico possa avere tra i requisiti quello di essere un/a giovane musicista trevigiano/a con diploma di Conservatorio