Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Primo di una serie di eventi promossi dal Comitato Viva e da Sanca veneta

ANCHE LA SINISTRA VENETA SI SCHIERA IL SÌ ALL'AUTONOMIA

Sabato a Venezia una manifestazione in campo Santa Margherita


VENEZIA - Domani, sabato 12, dalle 19 si terrà in Campo Santa Margherita a Venezia il primo di una serie di eventi organizzati dal comitato VIVA - Comitato di Centro/Sinistra per l'autonomia del Veneto.
Nel corso dell'evento saranno presentate le ragioni di Sinistra per un Sì al referendum sull'autonomia del Veneto, in programma il prossimo 22 ottobre, e sarà data la possibilità ai presenti di dire la loro salendo su di una cassa e parlando al pubblico. Nella convinzione che le proposte concrete e l'ascolto delle diverse opinioni debbano essere la sostanza della futura campagna referendaria.
Sanca Vaneta spiegano i responsabili - è da sempre in prima linea per l'autogoverno del Veneto, ma in vista della consultazione referendaria ritiene necessario far sentire anche la voce di coloro che si battono per una radicale alternativa all’attuale sistema politico veneto, in particolare alla Lega e alle Destre, che governano la nostra regione da decenni.
Non a caso, “Sanca” in veneto, indica la Sinistra: Sanca Veneta vuole l'autonomia in vista di una più equa fiscalità, di un’accoglienza dei migranti libera da ogni forma di razzismo, di un sistema di pubblica istruzione accessibile a tutti, di un reddito minimo garantito alle fasce più deboli della popolazione. Il gruppo, ribadiscono i promotori, si muove in una prospettiva profondamente europeista e neo-municipalista, perché sia restituito potere di decisione e autodeterminazione alle città e alle comunità locali, in aperta contrapposizione alla visione leghista di un mero "centralismo regionale".
Da la volontà, insieme ad altri gruppi e movimenti, anche di estrazione diversa, di attuare un'azione di sensibilizzazione in vista del referendum.