Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Primo di una serie di eventi promossi dal Comitato Viva e da Sanca veneta

ANCHE LA SINISTRA VENETA SI SCHIERA IL SÌ ALL'AUTONOMIA

Sabato a Venezia una manifestazione in campo Santa Margherita


VENEZIA - Domani, sabato 12, dalle 19 si terrà in Campo Santa Margherita a Venezia il primo di una serie di eventi organizzati dal comitato VIVA - Comitato di Centro/Sinistra per l'autonomia del Veneto.
Nel corso dell'evento saranno presentate le ragioni di Sinistra per un Sì al referendum sull'autonomia del Veneto, in programma il prossimo 22 ottobre, e sarà data la possibilità ai presenti di dire la loro salendo su di una cassa e parlando al pubblico. Nella convinzione che le proposte concrete e l'ascolto delle diverse opinioni debbano essere la sostanza della futura campagna referendaria.
Sanca Vaneta spiegano i responsabili - è da sempre in prima linea per l'autogoverno del Veneto, ma in vista della consultazione referendaria ritiene necessario far sentire anche la voce di coloro che si battono per una radicale alternativa all’attuale sistema politico veneto, in particolare alla Lega e alle Destre, che governano la nostra regione da decenni.
Non a caso, “Sanca” in veneto, indica la Sinistra: Sanca Veneta vuole l'autonomia in vista di una più equa fiscalità, di un’accoglienza dei migranti libera da ogni forma di razzismo, di un sistema di pubblica istruzione accessibile a tutti, di un reddito minimo garantito alle fasce più deboli della popolazione. Il gruppo, ribadiscono i promotori, si muove in una prospettiva profondamente europeista e neo-municipalista, perché sia restituito potere di decisione e autodeterminazione alle città e alle comunità locali, in aperta contrapposizione alla visione leghista di un mero "centralismo regionale".
Da la volontà, insieme ad altri gruppi e movimenti, anche di estrazione diversa, di attuare un'azione di sensibilizzazione in vista del referendum.