Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il presule: "Risposta alle sollecitazioni del papa, nessuna speculazione"

SOLIDARIETÀ DEL VESCOVO PIZZIOLO AL PARROCO DI FRANCENIGO

Il sacerdote criticato per la possibile accoglienza ai migranti


GAIARINE - Solidaretà del vescovo di Vittorio Veneto al parroco di Francenigo. Riguardo al possibile arrivo di un gruppo di richiedenti asilo nella frazione del comune di Gaiarine, monsignor Corrado Pizziolo ha diffuso un comunicato per esprimere al sua vicinanza al don Pietro Salvador e precisare la sua posizione in merito. Il sacerdote era finito sotto accusa per essersi impegnato nella ricerca di uno stabile dove i migranti potrebbero essere ospitati. Un gruppo di cittadini, capeggiati dall'imprenditore Emiliano Piovesana, ha distribuito volantini contro questa ipotesi e è arrivata a proporre di non versare più offerte in chiesa.
«Un gruppo di persone delle parrocchie e delle comunità civili di Gaiarine e Francenigo – scrive il vescovo Pizziolo - si è sentito sollecitato dalle precise indicazioni di Papa Francesco circa il tema dell’accoglienza. Da tempo questo gruppo si è messo alla ricerca di possibili risposte alla problematica legata ai richiedenti asilo e a quanti vedono successivamente accolta la loro richiesta”.
"Dopo un anno e mezzo di cammino di preparazione, sostenuto anche dalla Caritas diocesana, grazie ad un membro di questo gruppo è stata finalmente trovata a Francenigo un’abitazione adatta allo scopo – prosegue il presule -. Il gruppo promotore si è impegnato a garantire per coloro che saranno accolti l'apprendimento della lingua italiana e – in base alle possibilità stabilite dalle legge – lo svolgimento di lavori socialmente utili".
Tuttavia, secondo quanto ribadito da monsignor Pizziolo, ad oggi non vi è ancora nulla di concretamente attuato: i tempi per far partire il progetto potrebbero essere ancora lunghi.
“Ben diversamente dalle notizie diffuse in questi giorni, quella prevista a Francenigo è una presenza di richiedenti asilo numericamente molto ridotta (non superiore alle 3 o 6 unità), secondo la scelta di una presenza diffusa nel territorio come auspicato a livello governativo. Riguardo all’accusa rivolta alla parrocchia di Francenigo di compiere una speculazione economica sulla pelle dei richiedenti asilo, si precisa che si tratta di un’affermazione gratuita e destituita di ogni fondamento”, conclude il pastore della diocesi vittoriese.