Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/252: ISPS HANDA VIC OPER, IL PRINCIPALE TORNEO D'AUSTRALIA

Lo scozzese Law e la francese Boutier beffano i favoriti di casa


GEELONG (AUSTRALIA) - È questo il principale avvenimento golfistico in Australia, in cui, a partecipare sullo stesso campo, il “13th Beach Golf Club”, sono 156 uomini e altrettante donne, seppure, queste ultime con distanze di poco ridotte. Sono 6.214 metri per i maschi, e 6mila...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/251: LE STELLE DELL'EUROPEAN TOUR PER LA PRIMA VOLTA IN ARABIA

Dopo le polemiche sui diritti umani, Dustin Johnson vince il Saudi International


GEDDA - Una sfida ad altissimo livello, con quattro dei primi cinque giocatori della classifica mondiale: l’inglese Justin Rose, numero uno vincitore la scorsa settimana del Farmers Open, gli statunitensi Brooks Koepka numero due, Dustin Johnson, numero tre, e Bryson DeChambeau numero cinque,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/250: DECHAMBEAU RE DEL DESERT CLASSIC

Matteo Manassero invitato al Saudi International


DUBAI - Compiuto l’Abu Dhabi Championship la scorsa settimana, l’European Tour rimane negli Emirati Arabi Uniti. Si disputa ora il Dubai Desert Classic, sul percorso par settantadue dell’Emirates Golf Club. Alla celebrazione dei trent’anni, partecipano Edoardo Molinari,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sindaco Albino Cordiali firma un'ordinanza, le indicazioni dell'Ulss

RIMANERE IN CASA E NON MANGIARE FRUTTA E VERDURA DELL'ORTO

Le raccomandazioni per i residenti dopo l'incendio di Vidor



VIDOR -
Rimanere in casa o comunque in ambienti chiusi, senza aprire le finestre e limitando al minimo indispensabile le uscite all'esterno. Evitare di raccogliere e consumare prodotti dell'orto e del giardino, ovvero frutta e verdura, in particolare insalata a foglia larga. Sono le precuzioni rivolte ai cittadini di Vidor in un'apposita ordinanza firmata dal sindaco Albino Cordiali, in seguito all'incendio che nel pomeriggio ha distrutto buona parte degli impianti della Vidori, azienda specializzata nel trattamento dei rifiuti industriali. La loro combustione, dunque, potrebbe aver generato sostanze pericolose.

Le indicazioni sono valide fino a che l'Arpav, l'agenzia regionale per l'ambiente, non avrà completato le analisi sull'aria e avrà escluso rischi per la salute umana.

L'Ulss 2 ribadisce che le raccomandazioni sono riferite agli abitanti delle aree limitrofe alla sede della ditta, in modo particolare a quelli della zona di Mosnigo, verso cui si sono in prevalenza diretti i fumi sviluppati dal rogo. La cautela di non mangiare ortaggi o frutta raccolti in loco vale poi nel raggio di un paio di chilometri dall'area industriale di Vidor.
Il personale del Suem è intervenuto durante l'incendio, allestendo anche un posto di soccorso: un operaio della ditta, presente nonostante l'azienda fosse chiusa per ferie, è giunto al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Conegliano con lievi sintomi d’intossicazione che non hanno richiesto ricovero.