Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Qualche segnale positivo dalla prima amichevole dei Leoni

BUON PRIMO TEMPO MA IL BENETTON CEDE A LEICESTER 47-12

Di Brex e Ruzza le mete biancoverdi


LEICESTER - Al Welford Road Stadium di Leicester ieri sera prima uscita amichevole del Benetton. I Leoni dopo un buon primo tempo, nella ripresa hanno subito gli attacchi inglesi. I Biancoverdi partono con il piede giusto cercando di mettere subito sotto pressione i padroni di casa, i quali commettono in avanti. Si riparte con una mischia in nostro favore sulla metà campo; falli ripetuti da parte degli inglesi e possibilità per i Leoni di andare in touche con McKinley. Dalla rimessa laterale Gega per Steyn ma il terza linea non riesce a liberare l’ovale ed si pareggia così il conto delle mischie.
All’8’ dopo un buon possesso dei Leoni, i Tigers recuperano l’ovale e vanno in touche nei nostri 22. I padroni di casa commettono un errore permettendo di fatto ai biancoverdi di impossessarsi nuovamente della palla. Fase di gioco nella quale entrambe le squadre si affrontano alla pari con il possesso dell’ovale che passa da una parte all’altra senza grandi occasioni. Al 17’ i padroni di casa, dopo una serie di pick and go, vanno in meta con Mulipola, dalla piazzola trasforma Ford. Tre minuti più tardi, gli inglesi vanno in touche dentro i 22 biancoverdi, portano l’ovale a terra e riescono a costruire una maul vincente che li conduce in meta con McGuigan, Ford sbaglia la trasformazione.
I Leoni non si perdono d’animo ed al 26’ in seguito ad una buona costruzione del gioco, Sperandio prova un calcetto a scavalcare; Brex è il più lesto ad arrivare sull’ovale siglando così la sua prima marcatura in biancoverde. Il tentativo di trasformazione di Allan termina a lato di poco. I padroni di casa replicano immediatamente riuscendo ad andare in meta con Smith, Ford non sbaglia. La risposta dei Leoni non si fa attendere, al 32’ ci pensa ancora un neo acquisto, Ruzza, ad accorciare le distanze. Allan questa volta è preciso. Pochi minuti dopo i biancoverdi hanno la possibilità di bissare ma un in avanti ferma tutto. Nonostante il momento positivo, allo scadere di primo tempo i Tigers siglano la quarta meta con White, Ford trasforma.
Nella seconda frazione di gioco, nonostante un paio di occasioni non finalizzate da parte dei biancoverdi nei primi minuti, sono gli inglesi ad impossessarsi del controllo del gioco riuscendo ad andare in meta al 60’ con Genge, la marcatura viene trasformata ancora da Ford. A metà della ripresa la doppietta di White porta il risultato sul 40 a 12.
Al 78’ sono ancora i padroni di casa a smuovere il tabellino, a farlo è ancora Ben White che realizza la sua tripletta personale, questa volta a trasformare ci pensa Toomua.
Queste le dichiarazioni del direttore sportivo Pavanello al termine del match: “Prima partita ufficiale impegnativa qui al Welford Road. In settimana avremo sicuramente del materiale su cui dover lavorare: dalla disciplina poiché abbiamo subito 14 calci contro, riuscire a dimezzare il numero di falli oggi ci avrebbe permesso di avere un risultato più chiuso, inoltre serve concentrazione per tutti gli 80 minuti. Al tempo stesso ci sono tanti aspetti positivi dai quali ripartire, su tutti la mischia ordinata, la continua voglia di creare gioco e di cercare l’offload. Per lunghi tratti della partita siamo riusciti a tenere testa ad una squadra più avanti nella preparazione ed al secondo test dopo quello disputato e vinto contro gli Ospreys la scorsa settimana. Sicuramente siamo arrivati a questa partita un po’ scoperti nei reparti di seconda e terza linea, contiamo di recuperare alcuni giocatori in vista del match di venerdì prossimo contro le Zebre sperando che gli infortuni capitati a Quaglio e Riccioni, usciti anzitempo oggi, non siano più gravi del previsto”

LEICESTER-BENETTON 47-12

LEICESTER 15 Mathew Tait, 14 Tom Brady, 13 Matt Smith, 12 Charlie Thacker, 11 Jonah Holmes, 10 Joe Ford, 9 Sam Harrison, 8 Sione Kalamafoni, 7 Dominic Ryan, 6 Mike Williams, 5 Graham Kitchener, 4 Mike Fitzgerald, 3 Logovi’i Mulipola, 2 George McGuigan, 1 Greg Bateman
A disposizione:16 Tom Youngs, 17 Ellis Genge, 18 Chris Baumann, 19 Dom Barrow, 20 Brendon O’Connor, 21 Ben White Fred Tuilagi, 22 Matt Toomua, 23 Telusa Veainu, Tom Hardwick, Michele Rizzo, Harry Thacker, Ben Betts, Joe Maksymiw, Harry Wells, Luke Hamilton, Harry Simmons, George Catchpole, Nick Malou
 
All. Matt O’Connor
 
BENETTON 28 Ian McKinley, 14 Luca Sperandio, 15 Ignacio Brex, 12 Alberto Sgarbi (C), 11 Tommaso Benvenuti, 10 Tommaso Allan, 9 Giorgio Bronzini, 8 Abraham Steyn, 7 Sebastian Negri, 6 Francesco Minto, 5 Federico Ruzza, 4 Marco Lazzaroni, 3 Marco Riccioni, 2 Ornel Gega, 1 Alberto De Marchi.A disposizione:16 Luca Bigi, 20 Federico Zani, 18 Nicola Quaglio, 26 Cherif Traore, 24 Simone Ferrari, 19 Tiziano Pasquali, 20 Marco Barbini, 21 Edoardo Gori, 27 Tito Tebaldi, 22 Marty Banks, 25 Andrea Buondonno, 23 Angelo Esposito. All. Kieran Crowley
MARCATORI: 17’ meta Mulipola tr. Ford, 21’ meta McGuigan, 27’ meta Brex, 30’ meta Smith tr. Ford, 32’ meta Ruzza tr. Allan, 40’ meta White tr. Ford, 60’ meta Genge tr. Ford, 65’ meta White tr. Ford, 78’ meta White tr. Toomua