Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/183: IL TROFEO ROLEX SEGNA L'ORA DI PEDRO ORIOL

Lo spagnolo si aggiudica il primo titolo, secondo l'azzurro Gagli


GINEVRA - Tappa appetitosa del Challenge Tour, il Trofeo Rolex, si gioca dal 23 al 26 agosto al Golf Club di Ginevra, a Cologny, in Svizzera. Nasce nel 1921 il Golf Ginevra, con l’appoggio dei funzionari della Società delle Nazioni; ha un debutto modesto, un percorso situato su...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Presenti i rappresentanti delle 14 formazioni

PRESENTATO A DUBLINO IL GUINNESS PRO 14

Per il Benetton c'erano coach Crowley e capitan Budd


DUBLINO - È avvenuta quest’oggi all’Aviva Stadium di Dublino la presentazione della nuova stagione di Guinness PRO14. Come già accaduto lo scorso anno è stato lo stadio della nazionale irlandese ad ospitare la rituale giornata di shooting fotografici ed interviste ai capitani e coach delle rispettive squadre partecipanti alla competizione celtica da quest’anno estesa a due franchigie sudafricane. Per il Benetton Rugby, rappresentato da Kieran Crowley e Dean Budd, è stata l’occasione per svelare la prima maglia dei Leoni per la stagione 2017/2018. Una divisa dal layout innovativo, che sul fronte vede le diverse tonalità di verde alternarsi alle tradizionali righe bianche e sul retro mostra interamente la sua caratteristica principale ovvero la fantasia del camouflage. Diversi i giornalisti provenienti dai 5 paesi coinvolti Galles, Irlanda, Italia, Scozia e Sudafrica. Tante anche le novità introdotte dal CEO del PRO14 Rugby Martin Anayi, tra queste la partnership con Gilbert, nuovo sponsor dei palloni.
La nuova filosofia del board del torneo ha sottolineato quanto l’ingresso dei Cheetahs e dei Southern Kings rappresenti un’importante cambiamento volto ad offrire ai tifosi un campionato maggiormente spettacolare. Queste le dichiarazioni del coach biancoverde Crowley: “Siamo una squadra in crescita alla quale quest’estate sono stati aggiunti diversi giocatori interessanti utili ad aumentare maggiormente il livello e la competitività, adesso dobbiamo trasferire in campo quanto svolto durante la nostra pre-stagione così da raggiungere risultati positivi. Inoltre il lavoro che stiamo facendo insieme a Conor O’Shea ed alle Zebre ha il fine di portare anche la Nazionale Maggiore a raggiungere i risultati sperati.  Per quanto riguarda l’obiettivo stagionale credo che, anziché ipotizzare un possibile posizionamento in classifica, sia meglio rimanere concentrati sul lavoro svolto sino ad oggi continuando a crescere giorno dopo giorno; questo ci porterà sicuramente a vincere un maggior numero di partite” Così Dean Budd, neo capitano dei Leoni: “Quest’anno alla squadra è stata aggiunta maggiore consistenza, vogliamo costruire una cultura vincente. Questo pre-stagione è stato molto positivo, siamo stati a bravi a creare un gruppo unito fuori e dentro lo spogliatoio. Sappiamo che sarà una stagione importante nella quale dovremo dimostrare di essere cresciuti, non vediamo l’ora di cominciare. Per me è un onore essere il capitano di questo gruppo, farò di tutto per ricoprire questo ruolo nel migliore dei modi”