Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sartor (Confartigianato): "Le aziende stanno cambiando passo"

PICCOLE IMPRESE IN RIPRESA, CRESCONO I CONSUMI ELETTRICI

Il consorzio Caem registra un aumento dello 0,9% nella Marca


TREVISO - Cresce la produzione delle piccole imprese. La conferma è nei dati elaborati dall’osservatorio sui consumi elettrici del Came, il Consorzio Acquisti Energia & Multiutility, di cui Confartigianato Imprese Marca Trevigiana è parte costituente.
L’indagine, condotta su un campione di 4.236 siti produttivi aderenti al consorzio, attesta l’aumento dei consumi di energia elettrica: più1,7% rispetto al più 0,5% segnato nell’ultimo trimestre del 2016. Nella Marca vi è stato un incremento pari a 0.9. L’andamento positivo è correlato all’incremento della produzione, variata in positivo del 4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Dato che consolida la crescita del 2,6% di fine 2016.
La rialzo dei consumi elettrici registrato nei primi mesi del 2017 coinvolge tutte le categorie, sia quelle con servizi che quelle produttive, con l’unica eccezione delle imprese dell’alimentazione che segnano una leggera flessione dei consumi (-0,3%) rispetto al primo trimestre 2016. In particolare, si rilevano forti aumenti dei consumi di energia nelle imprese della Moda (+2,9%), Comunicazione (+2,4%), Produzione (+2,4%) e Casa (+1,9%). Tra le sottocategorie si osservano comunque alcune flessione dei consumi elettrici per estetisti e acconciatori (-2,4%), concia (-1,5%), marmo e pietra (-1,4%), odontotecnici (-0,9%), ceramica e vetro (-0,9%), meccanici e affini – autoriparatori (-0,5%) e pulisecco (-0,3%).
“Il continuo aumento dei consumi elettrici – dichiara Vendemiano Sartor, presidente di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana – evidenzia che le piccole aziende stanno cambiando passo, hanno agganciato la ripresa. Finalmente in alcuni settori si registrano importanti e prolungati consumi di energia per più trimestri. Si tratta di un indicatore significativo che attesta l’effettivo utilizzo di attrezzature e macchinari. Ovviamente, e in particolare per il manifatturiero, questi dati non sono una garanzia automatica di guadagno e, ancora di più, del rispetto del pagamento delle commesse. Ci permettono però di guardare con più fiducia in vanati, in quanto contengono segnali positivi che, ovviamente, auspichiamo si confermino nel tempo”.
Nel frattempo il consorzio Caem, che opera in Veneto, Friuli e altre regioni sta ricercando ulteriori margini di vantaggio per le imprese consorziate che si traducono in risparmi e continua ad ampliare il numero delle aziende che vi aderiscono: ormai più di 7.500.