Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Invito ai partecipanti a non portare con sé oggetti per facilitare i controlli

REPARTI SPECIALI E ANALISI DEL WEB PER LA SICUREZZA DELL'HOME

Il questore di Treviso firma l'ordinanza quadro sul festival


TREVISO - Unità speciali, bonifiche preventive prima dei concerti, controllo del web per "intercettare" eventuali messaggi di malintenzionati. Sono alcune delle misure del dispositivo coordinato dalla Questura per garantire la sicurezza degli oltre 90mila partecipanti all'Home Festival e degli altri abitanti della zona. Questa mattina il questore Maurizio Dalle Mura ha firmato l'apposita ordinanza quadro che, sulla base della valutazione dei possibili rischi, detta le prescrizioni base. Poi, specifiche ordinanze emesse giorno per giorno (il festival durerà dal 30 agosto al 3 settembre) stabiliranno i dettagli dei singoli servizi.
Di certo è previsto l'impiego di reparti speciali: dalle unità anti-terrorismo Uopi e Sos di Polizia di Stato e Carabinieri agli artificieri, che eseguiranno controlli su tutta l'area alla ricerca di eventuali ordigni prima dell'inizio di ogni serata, con l'ausilio anche di cani anti-esplosivo. Per prevenire che qualche terrorista possa lanciarsi sulla folla con qualche automezzo, come purtroppo avvenuto più volte in varie città europee, lungo gli accessi saranno piazzati barriere di cemento. Vista la conformazione della zona, non è stata ritenuta necessaria la presenza di tiratori scelti, come invece, ad esempio, durante la sfilata dell'Adunata degli Alpini dello scorso maggio.
La Polizia Postale è stata incaricata di analizzare siti internet e social network, per captare messaggi sospetti, mentre la Stradale si occuperà dei controlli ai caselli autostrali e nelle principali arterie viarie verso la kermesse. Dalle questure delle province vicine arriveranno rinforzi per affiancare i colleghi locali: particolare attenzione verrà posta nella prevenzione di furti e di spaccio di droga nella zona del festival, utilizzando anche cani anti-droga. Il tutto, naturalmente, si somma all'ampio dispiegamento anche delle altre forze dell'ordine, Carabinieri, Guardia di Finanza e della Polizia Locale di Treviso.
Il questore sottolinea la piena collaborazione trovata da parte degli organizzatori dell'Home Festival e del Comune di Treviso, nell'ambito della sicurezza partecipata richiamata anche dal capo della Polizia, Franco Gabrielli.
L'intera area sarà videsorvegliata da 47 telecamere, controllate da una sala di regia con un operatore specializzato, affiancato da un poliziotto. Uno speciale impianto audio consentirà di trasmettere immediatamente avvisi, nel malaugurato caso di un'emergenza.
Dopo le aree di pre-filtraggio e filtraggio, sono state predisposte nove corsie di ingresso, con metaldetector. A questo proposito, un invito è rivolto anche a tutti i partecipanti: portare con sé il minimo indispensabile, possibilmente non borse e zainetti, per facilitare e velocizzare le operazioni di controllo. In ogni caso, non sarà permesso introdurre oggetti ritenuti potenzialmente pericolosi, come caschi, bombolette di spray urticante (quelle per la difesa personale, anche di libera vendita) nonchè bottiglie e bicchieri in vetro o lattine: la somministrazione di bevande o comunque l'utilizzo di questi contenitori è vietata in tutta la zona.

Galleria fotograficaGalleria fotografica