Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/267: OTTO AZZURRI AL BRITISH MASTERS

Il titolo, primo in carriera, va però allo svedese Kinhult


SOUTHPORT (GB) - È uno dei tornei di più lunga tradizione nel calendario, il Betfred British Masters, che si gioca sul percorso dell’Hillside Golf Club, a Southport, bella località sulla costa occidentale della Gran Bretagna. Sono ben otto i giocatori italiani in gara:...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/266: MANDARE IN BUCA GLI OSTACOLI DELLA VITA

A Sala Baganza, l'open internazionale per disabili


PARMA - Giunto ormai alla 19esima edizione, si è giocato a Parma, nel bel campo da golf del Ducato di Sala Baganza, il torneo internazionale per golfisti paralimpici. Il campo è un parkland, inserito nel Podere d’Ombriano, già antica residenza di caccia dei Duchi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/265: KOEPKA FA SUO IL SECONDO MAJOR DI STAGIONE

Disputato per la prima volta a maggio, il Championship regala spettacolo


FARMINGDALE (USA) - Il secondo major, il Championship, giunto alla 101ª edizione, ha luogo per la prima volta a Farmingdale, nel Long Island, stato di New York, sul difficile percorso del Bethpage Black Course (par 70), che sarà sede della Ryder Cup 2024. È la prima volta che si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il presidente del Treviso spiega come sarà ristrutturato lo stadio

LUCA VISENTIN: "COSÌ RIMETTIAMO A POSTO IL TENNI"

Domenica in Coppa con il Villorba tutti in tribuna


TREVISO - Sono iniziati questa mattina i lavori di pulizia e ristrutturazione allo stadio Tenni, dove il Calcio Treviso giocherà questa stagione. Parla il presidente Luca Visentin: “Abbiamo iniziato dalla tribuna centrale, l‘unica che domenica contro il Villorba sarà accessibile al pubblico, come del resto è sempre successo in Coppa, gli addetti utilizzano una idropulitrice per portar via il guano lasciato dai piccioni; allo stadio è venuto l’assessore Michielan ed un suo tecnico per aprirci le porte. Domenica vedremo uno stadio quasi accogliente, dico quasi perché in questi pochi giorni non potremo completare tutti i lavori che abbiamo in mente, certo che sarà migliore di quanto non sia oggi.”
Comunque non interverrete solo nella tribuna coperta.
“Chiaro: oltre a quella rimetteremo a posto anche la curva sud, non ancora la tribuna dei popolari e la curva nord. Poi sistemeremo il terreno di gioco e metteremo delle reti nuove; inoltre gli spogliatoi per locali, ospiti ed arbitri ed allestiremo una sala stampa attrezzata. Come pure i bagni ed il bar per il pubblico che, ripeto, contro il Villorba si sistemerà in tribuna, visto che può ospitare 3000 posti.”
Tutti questi lavori sono naturalmente a carico vostro.
“Sì, poi spero che in qualche modo ci metteremo d’accordo con l’amministrazione comunale: di fatto questo impegno non sarebbe spettato a noi. I lavori continueranno e saranno completati nelle settimane successive, d‘altra parte non avevamo alternative: pur di giocare al Tenni ci siamo accollati anche questo onere.”
Fra l’altro oggi scade la convenzione Comune-Condor per la gestione dello stadio, sempre in attesa del bando.
“Già, nessuno ancora sa quando uscirà, pare la prossima settimana: Ca Sugana ci ha riammesso a partecipare, il nostro interesse per la gestione resta immutato. Oggi noi paghiamo un tot per ogni partita che giochiamo, ovviamente speriamo che ad un certo punto della stagione la situazione, che adesso mi sembra gestita non nel migliore dei modi, passi definitivamente in mano nostra. Tuttavia già ora qualcosa di buono lo stiamo facendo, mi sembra.”
Nel frattempo sono iniziati anche i lavori alla nuova sede.
“Dovrebbe aprire venerdì anche se di fatto dovremmo essere attivi già nelle prossime ore. Ma sarà una sistemazione provvisoria, fino a tutto settembre: resta pacifico il fatto che il Calcio Treviso, come ogni altra società, pretende di avere la sede all’interno del suo impianto di gioco e non altrove. Ed anche lì ci sarà bisogno di qualche ristrutturazione. Diciamo ad ogni modo che finora si è perso parecchio tempo.”