Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Domenica 3 settembre al Barco della Regina Cornaro di Altivole

CENTORIZZONTI TORNA CON "GLI INNAMORATI" DI GOLDONI

L'intervista a Giacomo Rossetto, direttore della compagnia Teatro Bresci


ALTIVOLE - Centorizzonti Paesi&Paesaggi riprende dopo la pausa agostana e torna domenica 3 settembre al Barco della Regina Cornaro ad Altivole (in caso di maltempo presso l'auditorium comunale Pier Miranda Ferraro) dove è in programma alle 17.30 lo spettacolo teatrale “Gli innamorati” di Carlo Goldoni, una produzione del Teatro Bresci - ai nostri microfoni il direttore della compagnia Giacomo Rossetto, che ritroviamo in scena nel ruolo di Fulgenzio - con la regia di Giorgio Sangati, e a seguire l’apericena dello chef Graziano Bertoncello de LanuovaOstaria di Altivole.

Capolavoro assoluto del drammaturgo veneziano, l’opera viene definita dal regista Giorgio Sangati una commedia che “nasconde dietro un’apparente e divertentissima trama di corteggiamento, la riproduzione schietta e cinica di un’intera società. Ed è, prima di tutto, una società decadente, morente, nella quale ci si difende in tutti i modi dalla crisi: si finge di avere ciò che non si ha, di essere ciò che non si è (più)”.

Si racconta infatti, in maniera attuale, l’amore tormentato di due giovani fra corteggiamento e seduzione: si tratta di Eugenia, rampolla di una famiglia della nobiltà milanese decaduta, e di Fulgenzio, rappresentante della ricca classe borghese, ostacolati e impediti a manifestare il proprio amore dai reciproci sentimenti di gelosia e orgoglio, preoccupati solo dei loro capricci e dalle false ipocrisie, che li accomunano alla nostra società sempre più rivolta all’esteriorità e alla ricerca di un benessere materiale. Emergono così la fragilità e la difficoltà di crescere, di maturare ma soprattutto di riuscire a fidarsi e confidarsi l’un l’altro. Non è semplice indagare con tanta profondità ed acutezza il sentimento amoroso pur mantenendo inalterati tutti gli aspetti comici ed umoristici che spesso si vanno creando: generare un sorriso dalla disperazione è la sfida vinta da questo appassionante spettacolo.

In scena vi saranno Eleonora Panizzo, Giacomo Rossetto, Anna De Franceschi, Renzo Pagliaroto, Davide Dolores e Marco Zoppello.

Al teatro, per continuare a deliziare i visitatori - spettatori seguirà l’Apericena del Barco, un momento di cultura enogastronomica a cura dello chef Graziano Bertoncello.

Per l’occasione si suggerisce di affiancare la visita alla Pala e alla Casa del Giorgione a Castelfranco Veneto, prima di raggiungere il Barco della Regina Cornaro di Altivole, corte che Giorgione frequentò assieme ad altri artisti e intellettuali, come Lorenzo Lotto e Pietro Bembo.
Centorizzonti è infatti una proposta culturale che costruisce attorno all’evento artistico nuove opportunità di conoscenza e approfondimento delle peculiarità del territorio veneto: ambiti naturali, beni culturali, segreti e presidi, tipicità, esperienze di gusto. Propone una modalità inedita per sostare nel bello del paesaggio, trascorrendo qualche ora in un programma variato, da condividere.

La rete Centorizzonti, ideata dall’associazione Echidna e condivisa da 17 Comuni e dalla Regione Veneto, si propone di promuovere identità e appartenenza, capacità attrattiva e conoscenza del territorio e si rivolge a pluralità di target, agisce con strategie extracomunali avvalorando nel contempo il ruolo dei singoli centri, attiva coordinamento e collaborazione, risorse/opportunità, indotto economico.

Biglietti. 13 € interi, 10 € ridotti, 3€ ragazzi fino a 13 anni + Apericena 11 € (posti limitati si consiglia la prenotazione)
Riduzioni: residenti o iscritti alle biblioteche dei Comuni della Rete Centorizzonti ; fino ai 25 e dai 65 anni;
Iscritti rete BAM; Confartigianato; Gruppi Bel-Vedere Lab e Muson Incammino;
Prenotazioni: tel. 041412500 – 3409446568; email:info@echidnacultura.it
Biglietteria: un’ora prima dell’inizio