Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Domenica 3 settembre al Barco della Regina Cornaro di Altivole

CENTORIZZONTI TORNA CON "GLI INNAMORATI" DI GOLDONI

L'intervista a Giacomo Rossetto, direttore della compagnia Teatro Bresci


ALTIVOLE - Centorizzonti Paesi&Paesaggi riprende dopo la pausa agostana e torna domenica 3 settembre al Barco della Regina Cornaro ad Altivole (in caso di maltempo presso l'auditorium comunale Pier Miranda Ferraro) dove è in programma alle 17.30 lo spettacolo teatrale “Gli innamorati” di Carlo Goldoni, una produzione del Teatro Bresci - ai nostri microfoni il direttore della compagnia Giacomo Rossetto, che ritroviamo in scena nel ruolo di Fulgenzio - con la regia di Giorgio Sangati, e a seguire l’apericena dello chef Graziano Bertoncello de LanuovaOstaria di Altivole.

Capolavoro assoluto del drammaturgo veneziano, l’opera viene definita dal regista Giorgio Sangati una commedia che “nasconde dietro un’apparente e divertentissima trama di corteggiamento, la riproduzione schietta e cinica di un’intera società. Ed è, prima di tutto, una società decadente, morente, nella quale ci si difende in tutti i modi dalla crisi: si finge di avere ciò che non si ha, di essere ciò che non si è (più)”.

Si racconta infatti, in maniera attuale, l’amore tormentato di due giovani fra corteggiamento e seduzione: si tratta di Eugenia, rampolla di una famiglia della nobiltà milanese decaduta, e di Fulgenzio, rappresentante della ricca classe borghese, ostacolati e impediti a manifestare il proprio amore dai reciproci sentimenti di gelosia e orgoglio, preoccupati solo dei loro capricci e dalle false ipocrisie, che li accomunano alla nostra società sempre più rivolta all’esteriorità e alla ricerca di un benessere materiale. Emergono così la fragilità e la difficoltà di crescere, di maturare ma soprattutto di riuscire a fidarsi e confidarsi l’un l’altro. Non è semplice indagare con tanta profondità ed acutezza il sentimento amoroso pur mantenendo inalterati tutti gli aspetti comici ed umoristici che spesso si vanno creando: generare un sorriso dalla disperazione è la sfida vinta da questo appassionante spettacolo.

In scena vi saranno Eleonora Panizzo, Giacomo Rossetto, Anna De Franceschi, Renzo Pagliaroto, Davide Dolores e Marco Zoppello.

Al teatro, per continuare a deliziare i visitatori - spettatori seguirà l’Apericena del Barco, un momento di cultura enogastronomica a cura dello chef Graziano Bertoncello.

Per l’occasione si suggerisce di affiancare la visita alla Pala e alla Casa del Giorgione a Castelfranco Veneto, prima di raggiungere il Barco della Regina Cornaro di Altivole, corte che Giorgione frequentò assieme ad altri artisti e intellettuali, come Lorenzo Lotto e Pietro Bembo.
Centorizzonti è infatti una proposta culturale che costruisce attorno all’evento artistico nuove opportunità di conoscenza e approfondimento delle peculiarità del territorio veneto: ambiti naturali, beni culturali, segreti e presidi, tipicità, esperienze di gusto. Propone una modalità inedita per sostare nel bello del paesaggio, trascorrendo qualche ora in un programma variato, da condividere.

La rete Centorizzonti, ideata dall’associazione Echidna e condivisa da 17 Comuni e dalla Regione Veneto, si propone di promuovere identità e appartenenza, capacità attrattiva e conoscenza del territorio e si rivolge a pluralità di target, agisce con strategie extracomunali avvalorando nel contempo il ruolo dei singoli centri, attiva coordinamento e collaborazione, risorse/opportunità, indotto economico.

Biglietti. 13 € interi, 10 € ridotti, 3€ ragazzi fino a 13 anni + Apericena 11 € (posti limitati si consiglia la prenotazione)
Riduzioni: residenti o iscritti alle biblioteche dei Comuni della Rete Centorizzonti ; fino ai 25 e dai 65 anni;
Iscritti rete BAM; Confartigianato; Gruppi Bel-Vedere Lab e Muson Incammino;
Prenotazioni: tel. 041412500 – 3409446568; email:info@echidnacultura.it
Biglietteria: un’ora prima dell’inizio