Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Gli autori saranno ospiti del Festival del Viaggiatore sabato 30 settembre

"IL MONDO IN CITTÀ": IL TURISMO ALLA SCOPERTA DEI QUARTIERI MULTIETNICI

L'intervista ad Aldo Pavan, autore con Marisa Bortoletto del documentario


ASOLO - Ci sono grandi città come Torino, Parigi, Lisbona e Valencia in cui sta affiorando un turismo “alternativo”, che guarda ai nuovi quartieri multiculturali. Sono luoghi a volte considerati marginali o a rischio sociale, ma che invece vale la pena di attraversare per scoprire la vitalità che emanano, capace di stimolare tutti i sensi: nell'aria si respirano profumi di cibi etnici, le vetrine hanno colori vivaci, stili diversi, tante e diverse le lingue che si parlano. A guidare i visitatori per questi quartieri sono gli stessi abitanti, giovani trapiantati da altri paesi o continenti, che hanno svolto appositamente una formazione di guida e si fanno testimonianza e veicolo di integrazione. La storia di questo progetto di turismo sostenibile, sostenuto dalla Comunità Europea, viene raccontata nel documentario “Il modo in città” dei fotoreporter e documentaristi Aldo Pavan e Marisa Bortoletto. Il documentario verrà proiettato la mattina di sabato 30 settembre (ore 9.30 nella Sala della Ragione di Asolo) in occasione del Festival del Viaggiatore (29 settembre - 1 ottobre), alla presenza naturalmente degli autori.
Ai nostri microfoni una piccola anticipazione dalle parole di Aldo Pavan.