Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/267: OTTO AZZURRI AL BRITISH MASTERS

Il titolo, primo in carriera, va però allo svedese Kinhult


SOUTHPORT (GB) - È uno dei tornei di più lunga tradizione nel calendario, il Betfred British Masters, che si gioca sul percorso dell’Hillside Golf Club, a Southport, bella località sulla costa occidentale della Gran Bretagna. Sono ben otto i giocatori italiani in gara:...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/266: MANDARE IN BUCA GLI OSTACOLI DELLA VITA

A Sala Baganza, l'open internazionale per disabili


PARMA - Giunto ormai alla 19esima edizione, si è giocato a Parma, nel bel campo da golf del Ducato di Sala Baganza, il torneo internazionale per golfisti paralimpici. Il campo è un parkland, inserito nel Podere d’Ombriano, già antica residenza di caccia dei Duchi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/265: KOEPKA FA SUO IL SECONDO MAJOR DI STAGIONE

Disputato per la prima volta a maggio, il Championship regala spettacolo


FARMINGDALE (USA) - Il secondo major, il Championship, giunto alla 101ª edizione, ha luogo per la prima volta a Farmingdale, nel Long Island, stato di New York, sul difficile percorso del Bethpage Black Course (par 70), che sarà sede della Ryder Cup 2024. È la prima volta che si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Intervista al presidente dell'Ana vittoriese Francesco Introvigne

DALLE PENNE MOZZE PARTE LA MARCIA PER L'ADUNATA TRIVENETA DEGLI ALPINI

Sabato e domenica le prime tappe verso Vittorio Veneto 2018


VITTORIO VENETO - Ancora poche ore per il primo di una serie di eventi che si succederanno da qui al prossimo mese di giugno 2018 sotto il nome di “Aspettando il Triveneto del Centenario”, organizzati dal Coat, il Comitato Organizzatore Adunata Triveneta guidato dal presidente della sezione Ana di Vittorio Veneto Franco Introvigne. Sarà come già noto il Bosco delle Penne Mozze di Cison di Valmarino ad ospitare sabato 2 settembre alle 20.45 il primo evento: : “….e le stèle raccontano” con la partecipazione del Coro Ana, del Coro Alpino Col di Lana e degli attori della Compagnia Teatro Orazero con la regia di Francesco Santin. Un evento in notturna, suggestivo ed emozionante, con lo svolgimento a sorpresa ma di sicuro impatto emotivo. Sarà un concerto-rappresentazione “per cominciare ad ascoltare le voci di chi è andato avanti: valorosi in guerra, generosi in tempo di pace”. C’è solo da augurarsi che il tempo tenga e che sotto la prima luna di settembre tutto proceda secondo il programma ideato per il Coat da Maurizio Casetta.
In caso di maltempo però è stato preparato il piano alternativo: l’evento avrà luogo comunque in uno dei posti più caratteristici di Cison di Valmarino, le cantine Brandolini, in centro, già punto di riferimento di ogni evento del paese.
Ma seguendo un ideale fil rouge e sempre nell’ambito di “Aspettando il Raduno” gli Alpini continueranno domenica 3 settembre il loro incontro e ricordo con gli eroi Caduti nelle guerre del Bosco. Dalle 10 inizierà infatti il 46. Raduno al Bosco, che presto potrebbe diventare un evento ufficiale del calendario nazionale dell’Ana a cadenza quinquennale. Verranno poste nuove foglie all’Albero del Ricordo delle Sezioni di Luino, La Spezia, Molise, Novara e Vercelli. La S. Messa verrà celebrata da Don Adriano Sant, Parroco di Cison di Valmarino, mentre oratore ufficiale sarà il dottor Alessandro Rossi, già vice presidente nazionale dell’Ana e della Sezione di Brescia. Il coro Ana di Vittorio Veneto e la banda alpina di Cison accompagneranno la messa e la cerimonia.