Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/302: FRATELLO E SORELLA IN GARA NELLO STESSO TORNEO

All'Isps Handa Open in Australia in contemporanea field maschile e femminile


AUSTRALIA - Siamo al terzo torneo stagionale del Ladies PGA Tour: l'Isps Handa Vic Open realizzato in collaborazione con Australian Ladies Professional Golf, in programma sui due percorsi del 13th Beach Golf Links (Beach Course, e Creek Course), in Australia. a Geelong nello Stato del Victoria. In...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/301: SAUDI INTERNATIONAL NEL SEGNO DI G-MAC

Graeme McDowell conquista la tappa in Arabia Saudita dell'European Tour


EDDA - Siamo in Arabia Saudita, al Royal Greens King Abdullah Economic City, vicino a Gedda, polemizzata sede della Supercoppa Juve - Milan del 16 gennaio scorso. Alcuni grandi Campioni hanno rinunciato a giocare, nonostante che oltre ai premi in palio, avrebbero ricevuto rilevanti premi di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/300: PRIMA VITTORIA DA PRO PER L'EX CALCIATORE LUCA HERBET

L'australiano si impone a sorpresa nel Dubai Desert Classic


DUBAI - Concluso il Championship di Abu Dhabi, l’European Tour è rimasto ancora negli Emirati Arabi Uniti, per la disputa dell’Omega Dubai Desert Classic. Si gioca sul percorso dell’Emirates GC, a Dubai, con sei italiani in campo: Edoardo Molinari, Andrea Pavan, Renato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Attraverso lo sport, un messaggio di condivisione e voglia di vivere

IL DRAGON BOAT ROSA SFIDA IL TUMORE AL SENO A COLPI DI PAGAIA

La squadra della Lilt di Mestre ai Mondiali delle maxi canoe


VENEZIA - La gara più importante l'hanno già vinta,  ma ora sono pronte ad una nuova sfida. Sono le donne del Trifoglio Rosa della Lilt di Mestre che scendono in campo, anzi in “acqua”, ai Campionati mondiali di Dragon Boat, in programma a Venezia dal 3 all'8 settembre.
Forza ai remi!
Il Dragon Boat è una particolare canoa, di grandi dimensioni, dove gli atleti pagaiano a coppie: di origini cinesi (il nome deriva dalla tipica effige del dragone tradizionalmente posta a prua), queste imbarcazioni e questa specialità del canottaggio si stanno diffondendo sempre più anche in tutto il resto del mondo.

Molte di queste signore hanno iniziato a praticare questo sport come forma di La presentazione a Punta S. Giulianoriabilitazione, su consiglio dei medici della Casa di cura Giovanni XXIII di Monastier che le hanno seguite nel percorso terapeutico, dopo aver subito la mastectomia e l'aspirazione ascellare: l'attività, infatti, si rivela utilissima per il pieno recupero degli arti superiori.
Ma ancora più rileveanti, se possibili, sono i benefici sul piano psicologico: condivisione, fare squadra, scoprire, anche in un momento difficile, la voglia di puntare a nuovi obiettivi.
L'hanno ribadito loro stesse,  presentando alcuni giorni fa il loro prossimo impegno. Perchè l'equipaggio rosa ci ha preso gusto ed ha deciso di partecipare, insieme ad altre compagne, ai Mondiali, proprio nelle acque della laguna veneziana dove si allenano.
L’apertura della manifestazione avverrà lunedì 4 settembre quando le squadre, a piedi, partendo dal Tronchetto raggiungeranno Campo Santa Margherita con i loro stendardi e bandiere. Molto toccante sarà la cerimonia dei fiori, quando Il sindaco Brugnaro con i rappresentanti della Casa di cura di Monastiertutte le donne in rosa che gareggeranno ai mondiali scenderanno in acqua e getteranno dei fiori a ricordo di tante care amiche che non ce l’hanno fatta.
Prime prove per il Trifoglio Rosa il 5 settembre alle 16.18 sui 500 metri con il dragon boat da 20 posti. Il giorno successivo, il 6 settembre intorno a mezzogiorno (alle 12.12 per la precisione) la finale dei 500 metri con il dragone da 10. E poi l’8 settembre la prova più dura quella dei 2000 metri alle 10.20 con la barca da 20 posti e alle 17.15 con quella da 10.
Nata a Mestre nel 2012, la squadra del Trifoglio Rosa conta una quindicina di componenti dai 35 ai 70 anni. Si ritrovano due volte alla settimana alla Canottieri Mestre di Punta San Giuliano, dove utilizzano due "dragoni", uno da 10 persone e l'altro da 20, per allenarsi e gareggiare.
A dar loro l'in bocca al lupo, è arrivato anche il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, insieme ad alcuni esponenti dell'amministrazione comunale. Per lanciare a tutte le donne il messaggio- motto del Dragone rosa: “Dai una pagaiata al cancro, e la vita… è tua”.

Video a cura di Nelly Pellin

La squadra del Trifoglio rosa