Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Ho votato contro l'obbligo, ma le differenze regioni sono dannose"

"IRRESPONSABILE LO SCONTRO DELLA REGIONE VENETO CON IL GOVERNO"

Laura Puppato critica sulla proroga voluta da Zaia


MONTEBELLUNA - "Trovo irresponsabile questo continuo scontro di Zaia e della giunta del Veneto con il governo, che rende insicuro e fragile un intero territorio di particolare valore culturale e produttivo, oggi davvero allo sbando. Nessuno che comprenda che questa ultima trovata crea confusione e insicurezza a decine di migliaia di famiglie?". Lo dice la senatrice del Pd Laura Puppato, eletta in Veneto.
"A prescindere persino dal fatto di convenire con la scelta fatta dal Parlamento su indicazione delle ministre Lorenzin e Fedeli - prosegue Puppato - visto che personalmente ho cercato di modificare con emendamenti e poi votato contro l'obbligatorietà per le scuole materne e l'asilo nido senza possibilità di iscrizione dei bimbi in carenza di vaccinazione, trovo indecente che si proceda senza quel briciolo di buon senso e logica che vuole si applichino le leggi come questa sui vaccini, in tutto il Paese, senza differenziazioni regionali, stupide e dannose".
"Ad ennesima riprova della mancanza di coerenza di Zaia - conclude la senatrice trevigiana -, meno di un mese fa il presidente del Veneto invocava l'autonomia per poter decidere anche cosa fare sui vaccini, cosa non vera visto che l'Alto Adige interpellato da me diede conforto sull'indicazione nazionale vincolante in materia di sanità. Oggi scopriamo che anche una regione ordinaria può essere anarchica. In Veneto nuotiamo nostro malgrado nella follia e nella falsità".