Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/252: ISPS HANDA VIC OPER, IL PRINCIPALE TORNEO D'AUSTRALIA

Lo scozzese Law e la francese Boutier beffano i favoriti di casa


GEELONG (AUSTRALIA) - È questo il principale avvenimento golfistico in Australia, in cui, a partecipare sullo stesso campo, il “13th Beach Golf Club”, sono 156 uomini e altrettante donne, seppure, queste ultime con distanze di poco ridotte. Sono 6.214 metri per i maschi, e 6mila...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/251: LE STELLE DELL'EUROPEAN TOUR PER LA PRIMA VOLTA IN ARABIA

Dopo le polemiche sui diritti umani, Dustin Johnson vince il Saudi International


GEDDA - Una sfida ad altissimo livello, con quattro dei primi cinque giocatori della classifica mondiale: l’inglese Justin Rose, numero uno vincitore la scorsa settimana del Farmers Open, gli statunitensi Brooks Koepka numero due, Dustin Johnson, numero tre, e Bryson DeChambeau numero cinque,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/250: DECHAMBEAU RE DEL DESERT CLASSIC

Matteo Manassero invitato al Saudi International


DUBAI - Compiuto l’Abu Dhabi Championship la scorsa settimana, l’European Tour rimane negli Emirati Arabi Uniti. Si disputa ora il Dubai Desert Classic, sul percorso par settantadue dell’Emirates Golf Club. Alla celebrazione dei trent’anni, partecipano Edoardo Molinari,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dal 21 al 24 settembre la kermesse del fumetto, anteprima il 16

TCBF DA RECORD: 25 MOSTRE E OLTRE 1.200 TAVOLE DISEGNATE

Grandi maestri e nuovi talenti internazionali nella rassegna di Treviso


TREVISO - Venticinque mostre in altrettanti luoghi, duecento artisti, oltre 1.200 tavole disegnate. E poi venti incontri e conferenze, 15 laboratorio, concerti e feste. Dal 21 al 24 settembre torna il Treviso Comics Book Festival e rende il capoluogo della Marca (e non solo) la capitale del fumetto e dell'illustrazione italiani e internazionali. Anteprima il 16 settembre con una doppia esposizione, mentre le due mostre mercato saranno sabato 23 e domenica 24 nel chiostro seicentesco della sede ex Umberto I - Israa, in Borgo Mazzini (dove  verranno esposte la autoproduzioni: superati i 600 partecipanti, altro record). e in Piazza Matteotti.
Ancora, l'ormai tradizionale iniziativa delle vetrine disegnate: gli organizzatori puntano a superare le 300 realizzazioni, in una rivisitazione moderna dei fasti dell'Urbs Picta.
Il tema dell’edizione 2017 è "Generazioni": il Tcbf si propone quest’anno come una piattaforma privilegiata di dialogo, capace di indagare il presente mettendo a confronto generazioni diverse di artisti da tutto il mondo. Ma il termine-loto è inteso anche nell'accezione di processo creativo: generare nuove idee e nuova arte.
Come sempre ricchissimo il cartellone, con monografiche di grandi maestri (il cinquantennale di carriera di Giorgio Cavazzano, principe dei disneiani italiani), stelle internazionali (due nomi su tutti: il canadese Jesse Jacobs, autore tra l'altro del manifesto della kermesse, e lo statunitense Andy Rementer), giovani talenti, nuovelle vague.
Sarà un festival diffuso, coinvolgendo numerosi siti della città. Con due novità: Palazzo Giacomelli, sede di rappresentanza di Unindustria (che ospiterà proprio l'antologica di Cavazzano) e Palazzo Manin, riaperto proprio in occasione della rassegna, dopo aver ospitato uffici dell'amministrazione provinciale ed essere stato poi acquistato e restaurato da una famiglia di imprenditori. Qui in una sala affrescata da Ippolito Caffi, celebre vedutista veneziano del XIX secolo, verrà allestita una mostra di Guido Scarabottolo, oltre ad una della serbo canadese Nina Bunjevac, artista dal potente bianco e nero.
Di più, il Tcbf sconfinerà dalla città di Treviso con un'appendice, dal 17 novembre a Palazzo Foscolo di Oderzo, dedicata a Dylan Dog.
Paesi ospiti di questa edizione: le repubbliche baltiche di Lituania, Lettonia ed Estonia, stati giovani, ma vitalissimi, anche dal punto di vista delle arti grafiche.

E aiutare a non perdersi nemmeno un evento, oltre ai consueti canali internet e social,  per la prima volta il Tcbf si è dotato di una app dedicata.

Tutte le novità del Tcbf 2017 nella video intervista ai direttori artistici Nicola Ferrarese e Alberto Polita.