Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/288: TRIONFO DA RECORD IN GIAPPONE PER TIGER WOODS

La "Tigre" raggiunge il mito Snead con 82 titoli sul circuito


Non finisce di stupire Tiger Woods, il grande Campione. Eccolo allo Zozo Championship, giocato sul par 70 dell'Accordia Golf Narashino a Chiba, l’evento con cui il PGA Tour fa il suo esordio in Giappone. Aveva un obiettivo Tiger Woods: raggiungere Sam Snead, che lo avanzava di un solo titolo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/287: ALL'ALBENZA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG

Dario Bartolini si aggiudica il titolo italiano asoluto


BERGAMO - A conclusione del nostro challenge, è il momento del Campionato individuale 2019. Siamo ad Almenno San Bartolomeo, nel Bergamasco, al Golf Club Albenza. Il Campo copre 85 ettari di delicate colline in direzione delle Prealpi lecchesi, su cui si snodano 27 buche nate da più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dal 21 al 24 settembre la kermesse del fumetto, anteprima il 16

TCBF DA RECORD: 25 MOSTRE E OLTRE 1.200 TAVOLE DISEGNATE

Grandi maestri e nuovi talenti internazionali nella rassegna di Treviso


TREVISO - Venticinque mostre in altrettanti luoghi, duecento artisti, oltre 1.200 tavole disegnate. E poi venti incontri e conferenze, 15 laboratorio, concerti e feste. Dal 21 al 24 settembre torna il Treviso Comics Book Festival e rende il capoluogo della Marca (e non solo) la capitale del fumetto e dell'illustrazione italiani e internazionali. Anteprima il 16 settembre con una doppia esposizione, mentre le due mostre mercato saranno sabato 23 e domenica 24 nel chiostro seicentesco della sede ex Umberto I - Israa, in Borgo Mazzini (dove  verranno esposte la autoproduzioni: superati i 600 partecipanti, altro record). e in Piazza Matteotti.
Ancora, l'ormai tradizionale iniziativa delle vetrine disegnate: gli organizzatori puntano a superare le 300 realizzazioni, in una rivisitazione moderna dei fasti dell'Urbs Picta.
Il tema dell’edizione 2017 è "Generazioni": il Tcbf si propone quest’anno come una piattaforma privilegiata di dialogo, capace di indagare il presente mettendo a confronto generazioni diverse di artisti da tutto il mondo. Ma il termine-loto è inteso anche nell'accezione di processo creativo: generare nuove idee e nuova arte.
Come sempre ricchissimo il cartellone, con monografiche di grandi maestri (il cinquantennale di carriera di Giorgio Cavazzano, principe dei disneiani italiani), stelle internazionali (due nomi su tutti: il canadese Jesse Jacobs, autore tra l'altro del manifesto della kermesse, e lo statunitense Andy Rementer), giovani talenti, nuovelle vague.
Sarà un festival diffuso, coinvolgendo numerosi siti della città. Con due novità: Palazzo Giacomelli, sede di rappresentanza di Unindustria (che ospiterà proprio l'antologica di Cavazzano) e Palazzo Manin, riaperto proprio in occasione della rassegna, dopo aver ospitato uffici dell'amministrazione provinciale ed essere stato poi acquistato e restaurato da una famiglia di imprenditori. Qui in una sala affrescata da Ippolito Caffi, celebre vedutista veneziano del XIX secolo, verrà allestita una mostra di Guido Scarabottolo, oltre ad una della serbo canadese Nina Bunjevac, artista dal potente bianco e nero.
Di più, il Tcbf sconfinerà dalla città di Treviso con un'appendice, dal 17 novembre a Palazzo Foscolo di Oderzo, dedicata a Dylan Dog.
Paesi ospiti di questa edizione: le repubbliche baltiche di Lituania, Lettonia ed Estonia, stati giovani, ma vitalissimi, anche dal punto di vista delle arti grafiche.

E aiutare a non perdersi nemmeno un evento, oltre ai consueti canali internet e social,  per la prima volta il Tcbf si è dotato di una app dedicata.

Tutte le novità del Tcbf 2017 nella video intervista ai direttori artistici Nicola Ferrarese e Alberto Polita.