Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/288: TRIONFO DA RECORD IN GIAPPONE PER TIGER WOODS

La "Tigre" raggiunge il mito Snead con 82 titoli sul circuito


Non finisce di stupire Tiger Woods, il grande Campione. Eccolo allo Zozo Championship, giocato sul par 70 dell'Accordia Golf Narashino a Chiba, l’evento con cui il PGA Tour fa il suo esordio in Giappone. Aveva un obiettivo Tiger Woods: raggiungere Sam Snead, che lo avanzava di un solo titolo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/287: ALL'ALBENZA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG

Dario Bartolini si aggiudica il titolo italiano asoluto


BERGAMO - A conclusione del nostro challenge, è il momento del Campionato individuale 2019. Siamo ad Almenno San Bartolomeo, nel Bergamasco, al Golf Club Albenza. Il Campo copre 85 ettari di delicate colline in direzione delle Prealpi lecchesi, su cui si snodano 27 buche nate da più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ma il 12-21 regala il primo punto stagionale

RIMONTA NON COMPLETATA, LEONI SCONFITTI DALL'ULSTER

Di Ruzza e McKinley le mete trevigiane


TREVISO - Esordio casalingo sfortunato per il Benetton nel Pro 14: la rimonta contro l'Ulster non si è concretizzata completamente. Ai 19 biancoverdi indisponibili, nel pre-partita si aggiunge Sebastian Negri che è costretto a lasciare il suo posto a Steyn, in panchina va Budd non al meglio. Buon inizio degli uomini di coach Crowley che si mostrano vivaci in fase offensiva ed attenti in difesa con un Jayden Hayward senza dubbio in giornata. Purtroppo sono gli ospiti a trovare il vantaggio in maniera un po’ fortuita, l’ovale rimbalza per terra e finisce tra le mani di Trimble che riesce ad andare in meta; Cooney trasforma. Al 12’ fallo commesso dall’Ulster e possibilità per i Leoni di accorciare le distanze dalla piazzola. Ci prova McKinley da metà campo, il calcio è potente ma non preciso ed il risultato resta invariato. Treviso è molto propositivo ma la 24’ l’Ulster raddoppia con la meta di McCloskey, dalla piazzola trasforma ancora Cooney. Poco dopo i Leoni reagiscono, Esposito vola in meta ma poco prima di schiacciare viene placcato e con il piede destro pesta la linea. Il direttore di gara si rivolge al TMO che non convalida la marcatura. Nel finale di primo tempo sono ancora i biancoverdi a rendersi pericolosi con la combinazione Hayward-Esposito ma l’Ulster riesce a fermare tutto. Si torna negli spogliatoi con il risultato fermo sullo 0 a 14 in favore dei nordirladesi. Nella ripresa sono ancora i biancoverdi a cominciare meglio prevalendo sull’avversario in termini di possesso dell’ovale, ma un paio di errori non permettono di concretizzare quanto costruito. Al 62’ Bronzini riceve la palla dentro la propria area di meta, il suo calcio viene stoppato, Stockdale è il più lesto a raccogliere e marca. I Leoni continuare a creare occasioni ed al 66’ la maul costruita all’altezza dei 5 metri avversari va dritta oltre la linea di meta con Ruzza, McKinley trasforma. I Leoni ci credono ed al 72’ da una grandissima giocata di Allan che supera con un calcetto alto il suo diretto avversario, arriva la meta siglata da McKinley; lo stesso trasforma. Il finale vede l’intero stadio Monigo incitare i proprio beniamini che ci provano sino allo scadere ma non c’è più tempo, i Leoni portano comunque a casa il punto di bonus difensivo.


BENETTON-ULSTER 14-21

BENETTON 15 Jayden Hayward (59’ Marco Zanon), 14 Angelo Esposito, 13 Alberto Sgarbi (C), 12 Tommaso Allan, 11 Tommaso Benvenuti, 10 Ian McKinley, 9 Tito Tebaldi (52’ Giorgio Bronzini), 8 Whetu Douglas, 7 Abraham Steyn, 6 Francesco Minto (57’ Marco Barbini), 5 Federico Ruzza, 4 Marco Lazzaroni, 3 Simone Ferrari (50’ Tiziano Pasquali), 2 Luca Bigi (52’ Engjel Makelara), 1 Federico Zani (41’ Cherif Traore). A disposizione: 19 Dean Budd, 22 Edoardo Gori. All.  Crowley
ULSTER 15 Louis Ludik, 14 Andrew Trimble (c) (49’ Luke Marshall), 13 Tommy Bowe, 12 Stuart McCloskey, 11 Jacob Stockdale, 10 Christian Lealiifano, 9 John Cooney, 8 Jean Deysel (49’ Chris Henry), 7 Sean Reidy, 6 Matthew Rea, 5 Kieran Treadwell, 4 Robbie Diack, 3 Wiehahn Herbst, 2 Rob Herring (62’ John Andrew), 1 Callum Black (50’ Andrew Warwick) A disposizione: 18 Rodney Ah You, 19 Peter Browne, 21 David Shanahan, 22 Peter Nelson All. Gibbes
ARBITRO: Jones (Galles)
MARCATORI: 9’ meta Trimble tr. Cooney, 24’ meta McCloskey tr. Cooney, 62’ meta Stockdale tr. Cooney, 66’ meta Ruzza tr. McKinley, 72’ meta McKinley tr. McKinley