Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Domani contro Varese due saranno assenti e due in forse

TVB A CORTO DI GIOCATORI NEL TORNEO DI CAORLE

Pillastrini: "Giocare comunque ci farą solo bene"


TREVISO - Inizia domani sera il torneo di Caorle e la De' Longhi alle 20.30 affronterà l'Openjobmetis Varese. Alle 18 si sfideranno Reyer Venezia e Saratov. Purtroppo la situazione sanitaria in casa TVB è precaria: Bruttini e Fantinelli giocheranno, Nikolic e Negri no, Imbrò e Antonutti sono in forse. Dice coach Pillastrini: "Tutte le partite sono utili. Stiamo andando avanti nel nostro lavoro, è naturale che in queste condizioni facciamo fatica ad essere competitivi, ma adesso non è questo il problema. Scendere in campo contro un avversario ci farà sicuramente bene. Il programma, nonostante questi intoppi, naturalmente va avanti lo stesso: dobbiamo riuscire a crescere anche con chi notoriamente la partita la sta a guardare a bordo campo, ragazzi che comunque sono chiamati ad entrare nel sistema. Tuttavia potrò dare minuti ai giovani, sarà utile per loro ma anche per la squadra, se sapranno essere competitivi anche in allenamento.”