Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Enti pubblici e privati per prevenire la dipendenza da gioco d'azzardo

LUDOPATIA, SIGLATO IN PREFETTURA UN PROTOCOLLO D'INTESA

Attenzione puntata sui risvolti nella criminalità


TREVISO - Prevenzione e contrasto del gioco illegale. E' stato siglato stamane in Prefettura un Protocollo d’intesa condiviso da tutti gli stake holders pubblici e privati al fine di mettere in campo strategie di contrasto del gioco illegale, controllo degli esercizi commerciali ove sono installati gli apparecchi da gioco, campagne di comunicazione verso i giovani e le fasce deboli, e strategie di collaborazione interistituzionali.
Il tema delle ludopatie costituisce oggi, infatti, un’emergenza sociale e investe senza distinzioni persone di tutte le età, adolescenti ed anziani, e di tutte le fasce sociali generando allarme e mettendo a rischio la serenità delle famiglie. Il fenomeno inoltre ha ulteriori gravi risvolti in termini di criminalità poiché le ludopatie alimentano mercati paralleli di micro e macro criminalità.

Il Protocollo è stato condiviso dalla Regione Veneto, con la presenza dell’Assessore Regionale ai Servizi Sociali Manuela Lanzarin, dal Presidente dell’Associazione Comuni della Marca Trevigiana, dall’ANCI Veneto, dall’Azienda Sanitaria ULSS 2 Marca Trevigiana, dalla Camera di Commercio, dall’Ufficio Scolastico Territoriale, dalla Confcommercio, dalla Confesercenti, dal Codacons Veneto e dai Presidenti della Conferenza dei Sindaci dell’Azienda Sanitaria Locale.