Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/285: JON RAHM PROFETA IN PATRIA

L'iberico trionfa per la seconda volta nell'Open di Spagna


MADRID - L’European Tour arriva in Spagna, fa tappa al Club de Campo di Madrid, dove si disputa il Mutuactivos Open de España, una settimana prima dell’evento italiano. Sette sono gli azzurri in gara, tutti tesi a trovare il ritmo da dimostrarepoi a Roma, per l’Open...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/284: TURKISH AIRLINES CUP, RAFFINATA PROMOZIONE SPORTIVA

La tappa veneta del torneo voluto dalla compagnia aerea


ASOLO -  Una raffinata giornata, questo torneo di Golf amatoriale. È la tappa veneziano del Campionato che Turkish Airlines promuove nei quattro Continenti. È di qualificazione, introduttivo al gran finale che verrà disputato a Belek, in Turchia, dal prossimo sabato 2 alla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Chi verrebbe in vacanza sotto un'autostrada?"

"PROLUNGAMENTO DELL'A27, SOLO DANNI PER LA MONTAGNA BELLUNESE"

Federico D'Incą (M5S) contro il progetto da 1,2 miliardi euro


BELLUNO - Si torna a parlare del prolungamento dell’A27, ma quale aiuto concreto porterebbe al territorio bellunese questo progetto? A chiederselo è il deputato veneto del Movimento 5 Stelle Federico D’incà. Domanda retorica quella di D'Incà, che non si nasconde i rischi dell'impatto di una simile infrastruttura su un'ecosistema splendido, ma delicato come le Dolomiti bellunesi, patrimonio dell'Umanita Unesco
“Attenzione – avverte il parlamentare – con questo progetto il bellunese diventerebbe semplicemente un corridoio di passaggio e il Cadore subirà la stessa sorte toccata a suo tempo alle aree del Fadalto”.
Conti alla mano, il prolungamento di 21 chilometri da Pian di Vedoia costerebbe – secondo la valutazione del project financing – addirittura 1,2 miliardi di euro: “Con la stessa cifra possiamo realizzare la ferrovia elettrificata da Calalzo a Dobbiaco – rivela D’Incà – e ne avanziamo anche per tanti altri progetti”.
“Questi progetti e i relativi project financing – ricorda il deputato – erano voluti dall’allora presidente del Veneto Giancarlo Galan. Il governatore forzista ha patteggiato e scontato una pena di 2 anni e 10 mesi, oltre a due milioni e mezzo di euro di sanzioni pecuniarie per i fatti di corruzione del Mose e il grande accusatore, Baita, ha più volte parlato durante la vicenda processuale di come erano impostati i project financing a quei tempi. Compreso quello del prolungamento dell’A27”.
“Chi sostiene ancora questo prolungamento – accusa D’Incà – è decisamente fuori dal tempo. Ma io sono certo che i bellunesi, che amano il proprio territorio, vogliano progettualità diverse e più compatibili con l’ambiente. Progetti utili per il bellunese che abbiano ricadute economiche e turistiche, come l’anello ferroviario delle Dolomiti, che noi sosteniamo da sempre”.
Nel calderone finiscono anche i cavi dell’elettrodotto di Terna. “Ma mi sembra che non sia servita un’autostrada fra Auronzo e Cortina – sorride il parlamentare – per interrare i cavi dell’elettrodotto. È bastato il buon senso, basato su una visione a lungo termine”.
D'Incà, peraltro, si dice consapevole della necessità mettere mano all'attuale viabilità ormai inadeguata ai volumi di traffico, A partire dal nodo tra Longarone e Castellavazzo, spessissimo congestionato. "Ma non si può pensare di risolvere questo problema con l’ennesima grande opera, che si rivelerebbe uno schiacciasassi per il futuro turistico bellunese - ribadisce l'esponente pentastellato -. Lo chiedo a chi sponsorizza questo progetto: andreste in ferie dove passa una mega autostrada?”.

Galleria fotograficaGalleria fotografica