Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/292: L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DAL SUDAFRICA

Nel consuento anticipo della stagione 2020 successo di Larrazabal


SUDAFRICA - Son trascorsi solo quattro giorni dalla conclusione della stagione 2019 in Medio Oriente, e l’European Tour già apre in Sudafrica quella del 2020, con il consueto anticipo sull’anno solare. Si gioca sul Par 72 del Leopard Creek CC di Malelane, nel distretto di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/291: DOPO 47 TORNEI, IL TOUR EUROPEO SI CHIUDE A DUBAI

Con la vittoria lo spagnolo Jon Rahm diventa numero uno continentale


DUBAI - Dopo 47 tornei disputati in 31 diverse nazioni, si chiude l’ampia stagione del Tour europeo, con il DP World Tour Championship, sul percorso del Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Il torneo di Dubai mette in palio una prima moneta da record, la leadership...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/290: GRAN RIMONTA DI FLEETWOOD IN SUDAFRICA

L'inglese fa suo il Nedbamk Challenge. Bene Migliozzi


SUN CITY (SAF) - Siamo al settimo degli otto eventi delle Rolex Series dell’European Tour, si gioca sul percorso del Gary Player CC, a Sun City in Sudafrica, uno dei Campi più lunghi del mondo (8.000 m). Nato nel 1981 come evento riservato a pochi eletti, tra i migliori al mondo che si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Produttori non coinvolti, manca trasparenza nel progetto"

"IL MERCATO ORTOFRUTTICOLO DIVENTERÀ SOTTOMARCA DI ALTRE STRUTTURE"

Allarme di Coldiretti Treviso dopo l'annuncio della copertura


TREVISO - La Coldiretti provinciale non nasconde la sorpresa riguardo il project financing del nuovo mercato coperto di Treviso. Il primo motivo di rammarico, spiega una nota dell'associazione imprenditoriale, è dovuto al fatto che l'organizzazione nonostante sia socia della società di gestione del mercato, non ha mai ricevuto comunicazioni sull'iniziativa, nè è stata inviatat alla presentazione, apprendendo la notizia direttamente dagli organi di informazione.
Per questo Coldiretti Treviso esprime tutta la sua preoccupazione per la mancanza di trasparenza e il mancato coinvolgimento della parte produttiva su un progetto che dovrebbe valorizzare la trevigianità. Invece, viste le componenti in campo si rischia che il mercato ortofrutticolo di Treviso da mercato di riferimento della Marca, con enormi potenzialità di sviluppo, si trasformi in una sottomarca di altri mercati attualmente più strategici.
Coldiretti Treviso allo stesso modo, pur ribadendo che non si possa prescindere dal coinvolgimento dei produttori agricoli e sottolineando la necessità di fare squadra, intende garantire la propria massima collaborazione se alo stesso modo tutte le parti dimostrino con i fatti di voler fare sistema per il bene superiore del mercato di Treviso.
Rimanendo in attesa di osservare tutti i passaggi formali e gli sviluppi del project, l’organizzazione più rappresentativa delle imprese agricole trevigiane rimane a disposizione per dare il proprio fattivo contributo affinchè gli interessi della parte produttiva e dei consumatori siano tutelati.