Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/211: PATRICK REED INDOSSA LA GIACCA VERDE

Lo statunitense vince l'82° Masters di Augusta


TREVISO - È l’edizione ottantadue del Masters, che data 1930; uno dei quattro maggiori campionati del Golf. Si tiene all'Augusta National, in Georgia, il Paradiso del Golf. Un Campo molto particolare, bello e difficile, massimamente rappresentato da” Amen Corner”, il tratto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/210: A CA' DELLA NAVE BUON COMPLEANNO MAL

Gara (e festa) con protagonista il cantante dei Primitives


MARTELLAGO - A festeggiare la sua data di nascita avvenuta da qualche giorno, Mal (al secolo Paul Bradley Couling), il 28 marzo ha sponsorizzato una gara di Golf a Cà della Nave. Voleva festeggiare il suo compleanno in un Campo da Golf. La scelta del 28, a Cà della Nave, è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/209: AL VIA IL CHALLENGE 2018 DELL'AIGG

A Roma debutta la stagione dei giornalisti golfisti


ROMA - Il debutto del challenge AIGG ha ormai una sede consolidata: la prima gara dell’anno si gioca al Marco Simone Golf and Country Club, a Guidonia, nell’ospitalità raffinata di Lavinia Biagiotti Cigna. Lavinia è la deliziosa figlia di Laura Biagiotti, la grande donna...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Produttori non coinvolti, manca trasparenza nel progetto"

"IL MERCATO ORTOFRUTTICOLO DIVENTERĄ SOTTOMARCA DI ALTRE STRUTTURE"

Allarme di Coldiretti Treviso dopo l'annuncio della copertura


TREVISO - La Coldiretti provinciale non nasconde la sorpresa riguardo il project financing del nuovo mercato coperto di Treviso. Il primo motivo di rammarico, spiega una nota dell'associazione imprenditoriale, è dovuto al fatto che l'organizzazione nonostante sia socia della società di gestione del mercato, non ha mai ricevuto comunicazioni sull'iniziativa, nè è stata inviatat alla presentazione, apprendendo la notizia direttamente dagli organi di informazione.
Per questo Coldiretti Treviso esprime tutta la sua preoccupazione per la mancanza di trasparenza e il mancato coinvolgimento della parte produttiva su un progetto che dovrebbe valorizzare la trevigianità. Invece, viste le componenti in campo si rischia che il mercato ortofrutticolo di Treviso da mercato di riferimento della Marca, con enormi potenzialità di sviluppo, si trasformi in una sottomarca di altri mercati attualmente più strategici.
Coldiretti Treviso allo stesso modo, pur ribadendo che non si possa prescindere dal coinvolgimento dei produttori agricoli e sottolineando la necessità di fare squadra, intende garantire la propria massima collaborazione se alo stesso modo tutte le parti dimostrino con i fatti di voler fare sistema per il bene superiore del mercato di Treviso.
Rimanendo in attesa di osservare tutti i passaggi formali e gli sviluppi del project, l’organizzazione più rappresentativa delle imprese agricole trevigiane rimane a disposizione per dare il proprio fattivo contributo affinchè gli interessi della parte produttiva e dei consumatori siano tutelati.