Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/211: PATRICK REED INDOSSA LA GIACCA VERDE

Lo statunitense vince l'82° Masters di Augusta


TREVISO - È l’edizione ottantadue del Masters, che data 1930; uno dei quattro maggiori campionati del Golf. Si tiene all'Augusta National, in Georgia, il Paradiso del Golf. Un Campo molto particolare, bello e difficile, massimamente rappresentato da” Amen Corner”, il tratto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/210: A CA' DELLA NAVE BUON COMPLEANNO MAL

Gara (e festa) con protagonista il cantante dei Primitives


MARTELLAGO - A festeggiare la sua data di nascita avvenuta da qualche giorno, Mal (al secolo Paul Bradley Couling), il 28 marzo ha sponsorizzato una gara di Golf a Cà della Nave. Voleva festeggiare il suo compleanno in un Campo da Golf. La scelta del 28, a Cà della Nave, è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/209: AL VIA IL CHALLENGE 2018 DELL'AIGG

A Roma debutta la stagione dei giornalisti golfisti


ROMA - Il debutto del challenge AIGG ha ormai una sede consolidata: la prima gara dell’anno si gioca al Marco Simone Golf and Country Club, a Guidonia, nell’ospitalità raffinata di Lavinia Biagiotti Cigna. Lavinia è la deliziosa figlia di Laura Biagiotti, la grande donna...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Ennesima occasione persa per chiarire le responsabilitą"

"SUL CRACK DELLE BANCHE, LA VECCHIA POLITICA FA MURO CONTRO LA VERITĄ"

Il senatore Girotto contro la presidenza di Casini alla commissione d'inchiesta


TREVISO - “Siamo certi che anche questa volta i risparmiatori truffati dalle banche venete e dalle altre quattro popolari non avranno giustizia. Con l’indirizzo politico di Pieferdinando Casini la commissione d’inchiesta sul sistema bancario sarà l’ennesimo parafulmine per le banche". Commenta così l’elezione di Casini, il senatore del Movimento 5 Stelle Gianni Girotto, componente della commissione d’inchiesta parlamentare sulle banche.
"La responsabilità è tutta della vecchia politica, Pd in testa - ribadisce Girotto -. In modo compatto i partiti hanno eletto l’amico di Cesare Geronzi e il genero dell’ex vicepresidente e azionista di Mps Francesco Gaetano Caltagirone alla presidenza della commissione voluta dal M5S, che invece resta tagliato fuori”.
Il senatore trevigiano ricorda che Casini pochi mesi fa è entrato come socio nella fondazione bancaria Carisbo, azionista di Intesa San Paolo. "Questa è l’ennesima occasione persa per mettere la parola fine a una triste vicenda che vede coinvolti onesti cittadini e piccoli risparmiatori - sottolinea l'esponente pentastellato -. L'M5S ha lottato in questi mesi per avere la commissione d’inchiesta, ostacolata in ogni modo dagli altri partiti, per chiarire finalmente le responsabilità sui recenti crack bancari. Avevamo chiesto trasparenza. Hanno invece risposto ai cittadini con un bel tappeto di sabbia". “Se saremo al governo – conclude Girotto – quella commissione verrà immediatamente ripristinata con uno spirito diverso: alla ricerca della verità".