Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/252: ISPS HANDA VIC OPER, IL PRINCIPALE TORNEO D'AUSTRALIA

Lo scozzese Law e la francese Boutier beffano i favoriti di casa


GEELONG (AUSTRALIA) - È questo il principale avvenimento golfistico in Australia, in cui, a partecipare sullo stesso campo, il “13th Beach Golf Club”, sono 156 uomini e altrettante donne, seppure, queste ultime con distanze di poco ridotte. Sono 6.214 metri per i maschi, e 6mila...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/251: LE STELLE DELL'EUROPEAN TOUR PER LA PRIMA VOLTA IN ARABIA

Dopo le polemiche sui diritti umani, Dustin Johnson vince il Saudi International


GEDDA - Una sfida ad altissimo livello, con quattro dei primi cinque giocatori della classifica mondiale: l’inglese Justin Rose, numero uno vincitore la scorsa settimana del Farmers Open, gli statunitensi Brooks Koepka numero due, Dustin Johnson, numero tre, e Bryson DeChambeau numero cinque,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/250: DECHAMBEAU RE DEL DESERT CLASSIC

Matteo Manassero invitato al Saudi International


DUBAI - Compiuto l’Abu Dhabi Championship la scorsa settimana, l’European Tour rimane negli Emirati Arabi Uniti. Si disputa ora il Dubai Desert Classic, sul percorso par settantadue dell’Emirates Golf Club. Alla celebrazione dei trent’anni, partecipano Edoardo Molinari,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Bella prestazione a Glasgow, fatale il finale di gara

I LEONI LOTTANO MA TORNANO A CASA CON NULLA IN MANO

Di Lazzaroni e Ruzza le mete del Benetton


GLASGOW - Un Benetton bello ma un po' sfortunato ed indisciplinato lotta ma torna a casa non niente in mano dal campo dei campioni dei Glasgow Warriors. In uno Scotstoun tutto esaurito, i Leoni sono subito aggressivi e non permettono ai Warriors di liberarsi dell’ovale. Al 9’ da una touche in favore dei padroni di casa sulla linea dei 22 biancoverdi, Glasgow porta a terra la palla e sugli sviluppi dell’azione va in meta. La marcatura realizzata da Seymour viene trasformata da Horne. Poco dopo sono ancora i Warriors a rendersi pericolosi con una serie di pick and go, un calcio di punizione fischiato a loro favore manda Horne sulla piazzola: il suo calcio è preciso. I Leoni provano presto a riorganizzarsi per trovare il varco, si entra nei 22 avversari e si conquista un calcio di punizione. Banks sistema l’ovale sulla piazzola e centra i pali. Gli scozzesi impongono ritmi di gioco veramente elevati, al primo tentativo vengono fermati dalla difesa biancoverde ma al secondo vanno in meta con Harley, trasforma Horne. Alla ripresa del gioco ottima azione personale di Traore che liberato da un offload di Barbini riesce a guadagnare 40 metri conquistando anche un calcio di punizione. Banks non ha problemi a centrare i pali da posizione favorevole. Nel finale di primo tempo i Warriors continuano ad attaccare ma sono i biancoverdi a trovare la via dei punti con una punizione di Banks da posizione defilata. La ripresa comincia ancora con ritmi elevanti, coach Crowley al 46’ sostituisce quattro giocatori in un colpo solo: fuori Traore, Fuser, Negri e Tebaldi al loro posto De Marchi, Lazzaroni, Barbieri e Bronzini. Al 48’ i Leoni restano in 14 per il giallo ad Esposito. Un minuto più tardi i padroni di casa allungano il divario con il piazzato di Horne. Al 52’ De Marchi è costretto a lasciare il campo per un infortunio al braccio, al suo posto entra Zani. Al 54’ Horne trova il varco che gli consente di superare la difesa biancoverde e va in meta, lo stesso trasforma. Al 56’ punizione in favore dei Leoni, si decide di andare in touche. Da quest’ultima i Leoni costruiscono una maul avanzante che li conduce dritti oltre la linea di meta con Lazzaroni. Banks colpisce il palo da posizione defilata. Al 64’ i Leoni tornano in touche a ridosso della linea dei 22 avversaria, i biancoverdi continuano a provarci. Serie di fasi che portano in touche dentro i 5 metri di Glasgow, dalla touche nasce l’azione che porta alla meta dell’appena entrato Ruzza; Banks trasforma facilmente. Qualche minuto più tardi, calcio di punizione fischiato contro i Leoni e Thomson va per i pali e li centra. Al 76’ i Leoni hanno la possibilità di accorciare le distanze con Banks, il calcio dell’apertura neozelandese termina fuori di pochissimo. Nel finale di gara arriva la meta dei Warriors con Johnson, Thomson trasforma.

GLASGOW WARRIORS-BENETTON TREVISO 37-21
WARRIORS: 15 Ruaridh Jackson, 14 Tommy Seymour, 13 Nick Grigg, 12 Sam Johnson, 11 Lee Jones, 10 Peter Horne (65’ Brandon Thomson), 9 Henry Pyrgos (59’ Niko Matawalu), 8 Ryan Wilson (C), 7 Chris Fusaro (49’ Matt Fagerson), 6 Robert Harley, 5 Scott Cummings, 4 Brian Alainu’uese, 3 D’Arcy Rae (72’ Adam Nicol), 2 Pat MacArthur, 1 Alex Allan (65’ Jamie Bhatti) A disposizione: 16 Fraser Brown, 19 Tim Swinson, 21 Ali Price
 All.  Rennie
BENETTON: 15 Jayden Hayward, 14 Angelo Esposito, 13 Tommaso Benvenuti (73’ Ian McKinley), 12 Alberto Sgarbi, 11 Luca Sperandio, 10 Marty Banks, 9 Tito Tebaldi (46’ Giorgio Bronzini), 8 Marco Barbini (65’ Federico Ruzza), 7 Abraham Steyn, 6 Sebastian Negri (46’ Robert Barbieri), 5 Dean Budd (C), 4 Marco Fuser (46’ Marco Lazzaroni), 3 Simone Ferrari (59’ Tiziano Pasquali), 2 Luca Bigi, 1 Cherif Traore (46’ Alberto De Marchi) (52’ Federico Zani). All. Crowley
ARBITRO: Jones (Galles)
MARCATORI: 9’ meta Seymour tr. Horne, 16’ p. Horne, 23’ p. Banks, 26’ meta Harley tr. Horne, 28’ p. Banks, 40’ p. Banks, 49’ p. Horne, 54’ meta Horne tr. Horne, 56’ meta Lazzaroni, 68’ meta Ruzza tr. Banks, 70’ p. Thomson, 80’ meta Johnson tr. Thomson
NOTE: 48’ giallo a Esposito. Primo tempo: 17-9.