Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/324: RENATO PARATORE TRIONFA AL BRITISH MASTERS

Successo azzurro al primo dei tornei britannici dell'Eurotour


NEWCASTLE-UPON- TYNE (GB) - L’European Tour riprende il suo circuito con il Betfred British Masters, primo della serie dei sei tornei denominati “UK Swing”, programmati in Inghilterra e in Galles. I sei tornei, tutti a porte chiuse, terranno impegnati i migliori golfisti europei,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/323: IL FRANCESE STALTER VINCE L'EURAM BANK OPEN

Ancora in Austria il secondo torneo di Eurotour e Challenge


RAMSAU (AUSTRIA) - Ecco il secondo dei tornei organizzati in sintonia da European Tour e Challenge Tour, che hanno ripreso l’attività dopo quattro mesi di sospensione per l’emergenza coronavirus. L’Euram Bank segue dopo una settimana l’Austrian Open, oggetto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/322: EUROTOUR E CHALLENGE RIPARTONO DALL'AUSTRIA

È dello scozzese Marc Warren il primo successo dopo il lockdown


VIENNA - Ripartono simultaneamente dall’Austria, European Tour e Challenge Tour, con due tornei organizzati in sintonia: l’Austrian Open, la cui prima edizione si è svolta nel 1990, ha luogo sul tracciato del Diamond Country Club di Atzenbrugg, nei pressi di Vienna, e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'iniziativa dedicata alle due giovani vittime della Greenfell Tower

IL PARCO DELLA POESIA DI RIESE RICORDA GLORIA E MARCO

Mercoledì inaugura il progetto "Resta umano, con noi"


RIESE PIO X - E' dedicato a Gloria Trevisan e a Marco Gottardi, i due giovani morti a giugno nell’incendio della Greenfell Tower di Londra, il percorso poetico sulla Memoria civile che inaugura mercoledì 4 ottobre al Parco della Poesia “Andrea Zanzotto” di Riese Pio X. Il progetto dal titolo “Resta, umano, con noi”, è organizzato dall’associazione culturale Ostrega! e verrà presentato alle ore 20.45 presso la sala comunale di Riese dal poeta Massimo Parolini, curatore del progetto, accompagnato dalla fisarmonica di Claudio Cecchetto. Seguirà la presentazione de “La via cava”, raccolta di poesie dello stesso curatore, edita da Lietocolle.
Il percorso si snoda dai due conflitti mondiali, agli anni di piombo, dalle guerre nei Balcani al dramma attuale dei profughi, attraversando temi spinosi come la questione ambientale, le mafie o la violenza di genere. Ma questo parco – sottolinea il curatore Massimo Parolini - vuole anche custodire la memoria recente di due giovani della nostra terra veneta che dal fuoco londinese sono tornati a risvegliare un paesaggio che ha bisogno di diradare le nebbie e rinvigorire la fiducia nel futuro della propria gente.
L’ingresso è libero e gratuito.