Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Brutale episodio l'altra notte per il rifiuto di una sigaretta

MACCHINISTA AGGREDITO ALLA STAZIONE DI TREVISO

Per la vittima 30 giorni di prognosi


TREVISO - Stava prendendo un caffè ad uno dei distributori automatici della stazione di Treviso, quando due giovani gli hanno chiesto una sigaretta. L'uomo ha rifiutato, poi si è diretto verso il locomotore, ma i due l'hanno aggredito alle spalle, colpendolo con calci e pugni.
Vittima dell'aggressione un macchinita delle Ferrovie dello Stato, nella notte tra lunedì e martedì. Il ferroviere è rimasto dolorante a terra, mentre i due aggressori, un 28enne e un altro ragazzo minorenne, entrambi marocchini e residenti a Spresiano, sono saliti su un altro treno per tornarsene a casa. Sul convoglio, però, era presente anche un agente della Polizia locale del padovano, fuori servizio, che ha assistito alla scena e ha dato l'allarme.
Così quanto il treno si è fermato a Spresiano e i due magrebini sono scesi hanno trovato ad attenderli i Carabinieri di Treviso e di Villorba. Il più anziano dei due, già ben noto alle forze dell'ordine, ha cercato di disfarsi del cellulare che aveva rubato al macchinista, gettandolo in un cespuglio: è stato arrestato per rapina e lesioni in concorso, il suo complice invece se l'è cavata con una denuncia.
L'addetto delle ferrovie, portato al Pronto soccorso di Treviso dal Suem 118, ha riporato la frattura del setto nasale e altre ferite giudicate guaribili in trenta giorni.