Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/325: NUOVI TALENTI AZZURRI IN LUCE AL CAMPIONATO NAZIONALE OPEN

Brindano il pro Giulio Castagnara e la dilettante Caterina Don


SUTRI (VT) - Nell’ambito del Progetto Ryder Cup, l’Italian Pro Tour mette in azione i protagonisti del golf, in un circuito di gare che coinvolge tutta la nazione da nord a sud.La più longeva gara italiana, a cui negli ultimi due giorni si attacca la relativa sezione femminile,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/324: RENATO PARATORE TRIONFA AL BRITISH MASTERS

Successo azzurro al primo dei tornei britannici dell'Eurotour


NEWCASTLE-UPON- TYNE (GB) - L’European Tour riprende il suo circuito con il Betfred British Masters, primo della serie dei sei tornei denominati “UK Swing”, programmati in Inghilterra e in Galles. I sei tornei, tutti a porte chiuse, terranno impegnati i migliori golfisti europei,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/323: IL FRANCESE STALTER VINCE L'EURAM BANK OPEN

Ancora in Austria il secondo torneo di Eurotour e Challenge


RAMSAU (AUSTRIA) - Ecco il secondo dei tornei organizzati in sintonia da European Tour e Challenge Tour, che hanno ripreso l’attività dopo quattro mesi di sospensione per l’emergenza coronavirus. L’Euram Bank segue dopo una settimana l’Austrian Open, oggetto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Botter (Fiom): "Dopo anni difficili, nuovo slancio alla contrattazione"

ALLA SIPA TORNA IL PREMIO DI RISULTATO DOPO UN DECENNIO

Rinnovato l'integrativo per i 600 addetti dell'azienda vittoriese


VITTORIO VENETO - Nelle assemblee dei lavoratori di ieri passa a larghissima maggioranza l’ipotesi di accordo e così con il nuovo contratto aziendale torna anche il premio di risultato alla Sipa di Vittorio Veneto. Sono passati quasi dieci anni dall’ultima volta che i dipendenti dell’azienda del gruppo Zoppas, specializzata in produzione di macchinari per il soffiaggio e l’iniezione di bottiglie di plastica, hanno percepito il premio di risultato stabilito dall’accordo del 2005. Da allora anni di crisi economica, di bilanci in perdita e di riorganizzazioni aziendali. Un periodo nero dove le priorità sindacali sono state quelle di tutelare e mantenere il più possibile l’occupazione nel polo vittoriese.
Oggi la Sipa conta circa 600 dipendenti, per la maggior parte impiegati. Per loro, grazie alla contrattazione portata avanti dalle RSU aziendali e dalla FIOM CGIL di Treviso, ritorna il premio di risultato con valori massimi che possono arrivare ai 1.300 euro per il 2017, ai 1.400 euro per il 2018 e fino ai 1.500 euro lordi nel 2019. Il premio di risultato è agganciato a indicatori variabili e collettivi, già definiti dall’accordo, che interessano l’efficienza, la qualità e la redditività delle performance produttive. Le somme saranno erogate a giugno dell’anno successivo a quello di maturazione e interesseranno anche i lavoratori in somministrazione. I valori del premio potranno inoltre essere convertiti, unicamente su scelta esplicita del singolo lavoratore, in welfare o in flexible benefits.
“Il nostro tessuto produttivo sta vivendo una fase di lenta ripresa - ha spiegato Enrico Botter, segretario generale Fiom Cgil di Treviso -. Dopo anni di sofferenza, dentro un dialogo che deve essere orientato alle buone relazioni industriali, possiamo finalmente dare nuovo slancio alla contrattazione aziendale per migliorare le condizioni occupazionali e il reddito dei lavoratori”.