Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gran partita di Powell e Corbett, Montegranaro è stellare

GLI EX TERRIBILI PUNISCONO LA DE' LONGHI: 91-84

Sempre pesanti le assenze di Faninelli ed Antonutti


TREVISO - Prima sconfitta interna della De' Longhi, che cede a Montegranaro con i suoi due ex Powell e Corbett (ma non solo) davvero scatenati. Treviso ancora priva di capitan Fantinelli e Michele Antonutti si presenta al secondo appuntamento consecutivo tra le mura amiche schierando come quintetto di partenza Musso, De Zardo, Brown e Nikolic con Sabatini nel ruolo di play. Coach Ceccarelli risponde con Powell, Amoroso Campogrande Corbett e Rivali. L’inizio del match è scoppiettante con entrambe le squadre che rispondono colpo su colpo: aprono le marcature Powell e Brown ma sono le triple di Nikolic e Amoroso a scaldare subito l’incontro. A metà del primo quarto Montegranaro trova il primo massimo vantaggio con una bomba di un Corbett che dimostra di avere già la mano caldissima. Treviso fa molta fatica in fase offensiva con numerose soluzioni forzate e lasciando correre la Extralight che invece si dimostra spietata con il solito Corbett (11 pt) che da tre è micidiale.
Pillastrini prova a cambiare le carte in tavola inserendo Bruttini e Negri affidando invece il ruolo di play ad Imbrò, senza però riuscire ad ottenere la scossa che ci si aspettava. Corbett e Powell sono i principali autori di un primo quarto pazzesco di Montegranaro, incontenibili sia da due che da tre  con percentuali realizzative oltre il 70% (8/11 da tre punti). A metà del primo quarto il punteggio dice +10 (13-23) Montegranaro grazie ad un tiro dalla media di Maspero. Treviso continua ad avere grossissime difficoltà sia in fase difensiva che offensiva: il miglior realizzatore per Treviso è Nikolic con 5 punti messi a referto. L’allungo decisivo avviene proprio al termine del primo periodo con Powell e Corbett sempre impeccabili da tre punti accompagnati da Guey che sempre dalla linea dei 6.75 fissa il punteggio sul +16 in favore degli ospiti. La prima frazione di gioco si chiude con il punteggio di 15 a 32 in favore dei giallo blu.
Il secondo quarto inizia con Matteo Imbrò che con cinque punti consecutivi prova a scuotere una TVB decisamente frastornata dalla partenza shock degli ospiti. Amoroso non ci sta e insieme all’ex Fortitudo Bologna Campogrande rispedisce Treviso sul -14 (26-40) con due bombe a sette minuti dall’intervallo lungo. Nikolic dimostra di essere in serata scaldando il clima del Palaverde con la tripla del 34-46 a metà del secondo quarto. Corbett (17pt) con il 100% da tre punti e un Valerio Amoroso da (12 pt) rispondono alle bombe di un ispirato Imbrò (16pt) che a due minuti dal termine porta TVB sul -13 (40-53).
Prima della pausa Musso realizza la sua prima tripla di serata a cui però risponde Maspero (8pt) che realizza l’irreale quindicesima bomba su venti tentativi di Montegranaro che chiude così il quarto sul punteggio di 46 a 59 in favore degli ospiti.
Il secondo tempo riprende con il solito Powell che da sotto canestro è davvero difficile da contenere. De Zardo si sblocca con una palla recuperata e sette punti consecutivi, frutto anche di una tripla dall’angolo che porta grande entusiasmo e fiducia a tutta TVB,  conducendola fino al -9 (55 a 64) a metà del secondo quarto. La partita da questo momento diventa incandescente, sono numerosi i falli fischiati e un fallo antisportivo di Brown consente nuovamente a Montegranaro di tornare ad allungare il proprio divario. Musso e Campogrande segnano entrambi da tre punti e a tre minuti dal termine del periodo il punteggio vede sempre gli ospiti avanti con il risultato di 58-68.
Amoroso dalla media e Sabatini in penetrazione anticipano il finale di periodo che ha come protagonista Treier, realizzatore di una bomba dall’angolo allo scadere che decreta il +12 Montegranaro (66/78). È una TVB sicuramente più attenta in fase difensiva quella che apre l’ultimo quarto di gioco sempre con Imbrò da tre punti e Negri che con un appoggio a canestro porta la De’Longhi sul -9 (71/80).
Powell torna a fare la voce grossa e a metà del periodo con quattro punti consecutivi porta nuovamente avanti una Montegranaro mai doma.  L’antisportivo fischiato a Campogrande non viene sfruttato al meglio da Brown e compagni che consentono nuovamente al solito Powell di allungare ancora (74/86) a quattro minuti dal termine.
La De’Longhi non smette di crederci: spinti dal proprio pubblico, Brown recupera un pallone a metà campo e appoggia a canestro mentre Musso piazza il suo quattordicesimo puntodella serata facendo esplodere il Palaverde per il -4 a due minuti dalla fine. Il finale è forse troppo ingeneroso per i ragazzi di Pillastrini: la tripla del definitivo aggancio di Musso viene respinta dal ferro e nel ribaltamento di fronte Campogrande è letale dall’angolo realizzando la sua terza tripla che chiude definitivamente l’incontro.

DE’ LONGHI TREVISO BASKET – XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO 84-91

DE’ LONGHI: Sabatini 7 (3/5, 0/3), Musso 14 (1/1, 3/8), De Zardo 7 (2/5, 1/2), Nikolic 10 (2/2, 2/5), Brown 17 (5/12, 0/1); Bruttini 4 (1/3 da 2), Barbante, Imbrò 19 (1/2, 5/9), Negri 6 (1/4, 0/2). Ne: Artuso, Leardini, Poser. All.: Pillastrini

XL EXTRALIGHT: Rivali 2 (1/4 da 2), Corbett 19 (1/4, 5/10), Campogrande 13 (2/2, 3/6), Amoroso 17 (3/4, 3/6), Powell 22 (6/8, 3/5); Maspero 8 (1/1, 2/4), Treier 7 (1/1, 1/2), Zucca, Gueye 3 (1/2 da 3). Ne: Mitt, Urso. All.: Ceccherini

ARBITRI: Vicino, Caruso, Tarascio

NOTE: pq 15-32, sq 46-59, tq 66-78. Tiri liberi: TV 19/28, Montegranaro 7/11. Rimbalzi: TV 19+11 (Brown 4+4), Montegranaro 28+11 (Amoroso 6+6). Assist: TV 16 (Sabatini 5), Montegranaro 18 (Rivali 5). Fallo antisportivo a Musso al 24’43” (58-68) e a Zucca al 34’52” (73-84). Spettatori: 5188.

Gli altri risultati:

Bondi FE-OraSì Ravenna              84-82
 Alma Trieste-Consultinvest BO     99-74
 A.Costa Imola-Termoforgia Jesi    78-88
 Assigeco PC-Bergamo                  68-78
 Agribertocchi Orzinuovi-Gsa Udine 61-76
 Unieuro Forlì-Roseto Sharks          87-72
 Tezenis Verona-Dinamica Mantova   86-70
La classifica:
           
 Trieste               10   Forlì             6
 Jesi                     8   Treviso         4
 Montegranaro      8   Ferrara          4
 Fortitudo BO        8   Orzinuovi       2
 Ravenna              6   Bergamo        2
 Udine                  6   Imola              2
 Mantova              6   Piacenza          2
 Verona                6   Roseto            0