Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A regime, oltre 120 due ruote, partner del progetto anche Ascotrade

IL NUOVO TURISMO VENETO CORRE SULLE BICI ELETTRICHE

Rent-e-bike crea il pił grande noleggio virtuale


TREVISO - Le biciclette elettriche, o per meglio dire, a pedalata assistita, nel 2016 hanno superato quota 120mila esemplari solo in Italia, più che raddoppiate nel giro di un anno. In forte crescita è anche il ciclo-turismo: appassionati che percorrono gli itinerari riservati alle due ruote. Rent-e-bike mette assieme questi mondi, dando vita al maggior noleggio di biciclette elettrice del Triveneto, ma soprattutto ad un vero e proprio programma di marketing turistico territoriale, come spiega il responsabile Marco Sartori.
Si comincia con 45 due ruote, costo 2.500 euro l'una, alimentate, oltre che dalle gambe dell'utilizzatore da un motorino da 50 kw di potenza, ma entro tre anni il parco mezzi salirà ad oltre 120. L'utente potrà noleggiarle in uno dei punti associati alla rete: per ora distribuiti solo nel Bellunese, ma presto destinati a coinvolgere anche la Marca e altre aree dalle Dolomiti a Venezia. La restituzione potrà avvenire in qualsiasi altro noleggio, ma il turista potrà anche fissare la consegna nell'hotel dove alloggia. Tutte le prenotazioni potranno avvenire attraverso un apposito portale internet (on line tra una settimana), in cui saranno a disposizione tutte le informazioni collegate, fino a pacchetti turistici completi.
Tra i partner del progetto, anche Ascotrade, braccio commerciale del gruppo trevigiano dell'energia Ascopiave. "Crediamo molto nella mobilità elettrica - spiega il presidente Stefano Busolin -, insieme all'efficientamento energetico degli edifici e alla nuove tecnologie, sarà uno degli aspetti su cui nel prossimo futuro si giocherà il rapporto con i clienti".
Rent-e-bike può contare su un budget di circa 600mila euro, finanziati anche grazie a fondi europei ottenuti tramite i relativi bandi regionali. "Questa iniziativa - conferma l'assessore regionale al Turismo, Federico Caner, ospite alla presentazione insieme al presidente della Provincia di Treviso, Stefano Maron - si inserisce perfettamente nella linea di sostenere il turismo slow e green che stiamo perseguendo da tempo, in particolare per quei territori che non hanno singole attrattive turistiche riconosciute in tutto il mondo, come Venezia o Verona".