Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/252: ISPS HANDA VIC OPER, IL PRINCIPALE TORNEO D'AUSTRALIA

Lo scozzese Law e la francese Boutier beffano i favoriti di casa


GEELONG (AUSTRALIA) - È questo il principale avvenimento golfistico in Australia, in cui, a partecipare sullo stesso campo, il “13th Beach Golf Club”, sono 156 uomini e altrettante donne, seppure, queste ultime con distanze di poco ridotte. Sono 6.214 metri per i maschi, e 6mila...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/251: LE STELLE DELL'EUROPEAN TOUR PER LA PRIMA VOLTA IN ARABIA

Dopo le polemiche sui diritti umani, Dustin Johnson vince il Saudi International


GEDDA - Una sfida ad altissimo livello, con quattro dei primi cinque giocatori della classifica mondiale: l’inglese Justin Rose, numero uno vincitore la scorsa settimana del Farmers Open, gli statunitensi Brooks Koepka numero due, Dustin Johnson, numero tre, e Bryson DeChambeau numero cinque,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/250: DECHAMBEAU RE DEL DESERT CLASSIC

Matteo Manassero invitato al Saudi International


DUBAI - Compiuto l’Abu Dhabi Championship la scorsa settimana, l’European Tour rimane negli Emirati Arabi Uniti. Si disputa ora il Dubai Desert Classic, sul percorso par settantadue dell’Emirates Golf Club. Alla celebrazione dei trent’anni, partecipano Edoardo Molinari,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Verrà calcolato l'impatto del ciclo di vita dei prodotti

SIPA, ACCORDO GREEN CON IL MINISTERO DELL'AMBIENTE

L'azienda vittoriese si impegna a ridurre emissioni


VITTORIO VENETO - Nella prima giornata di “Ecomondo”, la più grande fiera italiana dedicata alla green & circular economy, il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e Gianfranco Zoppas, Presidente di Zoppas Industries, hanno sottoscritto un accordo per la riduzione delle emissioni e il miglioramento dell’efficienza energetica di Sipa SpA, azienda leader nella progettazione e realizzazione di sistemi per la produzione e l'engineering di stampi e contenitori in Pet (polietilene tereftalato, il materiale plastico più utilizzato per la produzione di recipienti alimentari e non). L’intesa nasce dalla recente introduzione in Sipa di Xtreme Renew, il primo sistema al mondo a ciclo unico per la produzione di preforme con plastica di qualità vergine contenenti il 100% di Pet riciclato, dando vita ad una perfetta circolarità, con l’obiettivo futuro di essere estesa a tutti i processi produttivi aziendali.
L’accordo, e il conseguente programma di lavoro, hanno la finalità di analizzare e valorizzare la sostenibilità di Sipa: l'industria vittoriese è la prima del proprio settore a impegnarsi in un progetto completo e coerente per la riduzione dell’impronta ambientale, indicatore complesso che comprende specifiche caratteristiche di prodotti e processi, tra cui le emissioni di gas serra, il consumo idrico, il consumo di energia e di altre risorse. Per l’elaborazione di questo progetto, Sipa si è avvalsa del supporto tecnico di eAmbiente, società di consulenza specializzata in tematiche ambientali guidato da Gabriella Chiellino.
Il piano di lavoro partirà dal calcolo dell’impronta per individuare interventi e azioni volti alla diminuzione delle emissioni e al risparmio energetico nelle diverse fasi del ciclo di vita dei prodotti e dell’impianto di produzione. A questi si aggiungeranno eventuali azioni di compensazione delle emissioni di gas a effetto serra che non sia stato possibile abbattere e la comunicazione trasparente dei risultati.
"Siamo onorati di avere al nostro fianco il ministro Gian Luca Galletti in un percorso che ci porterà a ridurre le emissioni e a migliorare la nostra efficienza energetica, in ottemperanza ai principi espressi nell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e nell’Accordo di Parigi - ha commentato Gianfranco Zoppas, presidente di Zoppas Industries -. Si tratta di una conferma del nostro impegno per coniugare sostenibilità ambientale e sviluppo economico: siamo fermamente convinti che anche le imprese possono contribuire a consegnare un mondo migliore alle future generazioni ed è anche per questo che abbiamo messo a punto un sistema come Xtreme Renew che permette di mettere in atto i principi dell’economia circolare: realizzare prodotti finiti grazie alla possibilità di raccogliere e rigenerare il materiale di scarto evitando la sua dispersione nell’ambiente".
Sipa impiega più di 1.100 persone, nel 2017, il fatturato previsto dovrebbe raggiungere i 230 milioni, in forte incremento rispetto all’esercizio precedente. Con sede in Italia, l'azienda può contare su 17 filiali di vendita, 5 stabilimenti produttivi (tre siti in Italia, uno in Romania e uno in Cina) e 30 centri di servizio post vendita per la fornitura di supporto tecnico e parti di ricambio. Ha installato 7.200 sistemi in 147 diversi Paesi e conta 2.600 clienti in tutto il mondo. La percentuale di export è di oltre il 95%.