Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/292: L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DAL SUDAFRICA

Nel consuento anticipo della stagione 2020 successo di Larrazabal


SUDAFRICA - Son trascorsi solo quattro giorni dalla conclusione della stagione 2019 in Medio Oriente, e l’European Tour già apre in Sudafrica quella del 2020, con il consueto anticipo sull’anno solare. Si gioca sul Par 72 del Leopard Creek CC di Malelane, nel distretto di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/291: DOPO 47 TORNEI, IL TOUR EUROPEO SI CHIUDE A DUBAI

Con la vittoria lo spagnolo Jon Rahm diventa numero uno continentale


DUBAI - Dopo 47 tornei disputati in 31 diverse nazioni, si chiude l’ampia stagione del Tour europeo, con il DP World Tour Championship, sul percorso del Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Il torneo di Dubai mette in palio una prima moneta da record, la leadership...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/290: GRAN RIMONTA DI FLEETWOOD IN SUDAFRICA

L'inglese fa suo il Nedbamk Challenge. Bene Migliozzi


SUN CITY (SAF) - Siamo al settimo degli otto eventi delle Rolex Series dell’European Tour, si gioca sul percorso del Gary Player CC, a Sun City in Sudafrica, uno dei Campi più lunghi del mondo (8.000 m). Nato nel 1981 come evento riservato a pochi eletti, tra i migliori al mondo che si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Verrà calcolato l'impatto del ciclo di vita dei prodotti

SIPA, ACCORDO GREEN CON IL MINISTERO DELL'AMBIENTE

L'azienda vittoriese si impegna a ridurre emissioni


VITTORIO VENETO - Nella prima giornata di “Ecomondo”, la più grande fiera italiana dedicata alla green & circular economy, il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e Gianfranco Zoppas, Presidente di Zoppas Industries, hanno sottoscritto un accordo per la riduzione delle emissioni e il miglioramento dell’efficienza energetica di Sipa SpA, azienda leader nella progettazione e realizzazione di sistemi per la produzione e l'engineering di stampi e contenitori in Pet (polietilene tereftalato, il materiale plastico più utilizzato per la produzione di recipienti alimentari e non). L’intesa nasce dalla recente introduzione in Sipa di Xtreme Renew, il primo sistema al mondo a ciclo unico per la produzione di preforme con plastica di qualità vergine contenenti il 100% di Pet riciclato, dando vita ad una perfetta circolarità, con l’obiettivo futuro di essere estesa a tutti i processi produttivi aziendali.
L’accordo, e il conseguente programma di lavoro, hanno la finalità di analizzare e valorizzare la sostenibilità di Sipa: l'industria vittoriese è la prima del proprio settore a impegnarsi in un progetto completo e coerente per la riduzione dell’impronta ambientale, indicatore complesso che comprende specifiche caratteristiche di prodotti e processi, tra cui le emissioni di gas serra, il consumo idrico, il consumo di energia e di altre risorse. Per l’elaborazione di questo progetto, Sipa si è avvalsa del supporto tecnico di eAmbiente, società di consulenza specializzata in tematiche ambientali guidato da Gabriella Chiellino.
Il piano di lavoro partirà dal calcolo dell’impronta per individuare interventi e azioni volti alla diminuzione delle emissioni e al risparmio energetico nelle diverse fasi del ciclo di vita dei prodotti e dell’impianto di produzione. A questi si aggiungeranno eventuali azioni di compensazione delle emissioni di gas a effetto serra che non sia stato possibile abbattere e la comunicazione trasparente dei risultati.
"Siamo onorati di avere al nostro fianco il ministro Gian Luca Galletti in un percorso che ci porterà a ridurre le emissioni e a migliorare la nostra efficienza energetica, in ottemperanza ai principi espressi nell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e nell’Accordo di Parigi - ha commentato Gianfranco Zoppas, presidente di Zoppas Industries -. Si tratta di una conferma del nostro impegno per coniugare sostenibilità ambientale e sviluppo economico: siamo fermamente convinti che anche le imprese possono contribuire a consegnare un mondo migliore alle future generazioni ed è anche per questo che abbiamo messo a punto un sistema come Xtreme Renew che permette di mettere in atto i principi dell’economia circolare: realizzare prodotti finiti grazie alla possibilità di raccogliere e rigenerare il materiale di scarto evitando la sua dispersione nell’ambiente".
Sipa impiega più di 1.100 persone, nel 2017, il fatturato previsto dovrebbe raggiungere i 230 milioni, in forte incremento rispetto all’esercizio precedente. Con sede in Italia, l'azienda può contare su 17 filiali di vendita, 5 stabilimenti produttivi (tre siti in Italia, uno in Romania e uno in Cina) e 30 centri di servizio post vendita per la fornitura di supporto tecnico e parti di ricambio. Ha installato 7.200 sistemi in 147 diversi Paesi e conta 2.600 clienti in tutto il mondo. La percentuale di export è di oltre il 95%.