Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/325: NUOVI TALENTI AZZURRI IN LUCE AL CAMPIONATO NAZIONALE OPEN

Brindano il pro Giulio Castagnara e la dilettante Caterina Don


SUTRI (VT) - Nell’ambito del Progetto Ryder Cup, l’Italian Pro Tour mette in azione i protagonisti del golf, in un circuito di gare che coinvolge tutta la nazione da nord a sud.La più longeva gara italiana, a cui negli ultimi due giorni si attacca la relativa sezione femminile,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/324: RENATO PARATORE TRIONFA AL BRITISH MASTERS

Successo azzurro al primo dei tornei britannici dell'Eurotour


NEWCASTLE-UPON- TYNE (GB) - L’European Tour riprende il suo circuito con il Betfred British Masters, primo della serie dei sei tornei denominati “UK Swing”, programmati in Inghilterra e in Galles. I sei tornei, tutti a porte chiuse, terranno impegnati i migliori golfisti europei,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/323: IL FRANCESE STALTER VINCE L'EURAM BANK OPEN

Ancora in Austria il secondo torneo di Eurotour e Challenge


RAMSAU (AUSTRIA) - Ecco il secondo dei tornei organizzati in sintonia da European Tour e Challenge Tour, che hanno ripreso l’attività dopo quattro mesi di sospensione per l’emergenza coronavirus. L’Euram Bank segue dopo una settimana l’Austrian Open, oggetto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Michela Caovilla è morta sul colpo, miracolato il figlio di 6 anni

LA CODA DEL TIR TRAVOLGE UN'AUTO CON MADRE E FIGLIO

Ha sbandato in avanti dopo una brusca frenata


SAN STINO -  Terribile incidente ieri pomeriggio verso le 14.30, lungo la statale 14, all'imbocco del "onte della Provincia" a San Stino di Livenza. Una macchina, con a bordo una 38enne originaria di Motta di Livenza e suo figlio di 6 anni, è stata travolta da un container di autoarticolato che proviniva dal senso opposto. La donna, Michela Caovilla, è morta sul colpo mentre il figlio di 6 anni è stato estratto dalle lamiere accartocciate della fiat punto con gravi lesioni ma cosciente. Secondo quanto ricostruito il camionista avrebbe frenato di colpo per evitare di travolgere un'altra macchina che si stava immettendo da una laterale.
Una frenata che avrebbe scaraventato la coda del camion contro la macchina di Michela Caovilla senza lasciarle scampo.