Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rosolen (Cna): "Adempimento inutile e costoso"

I NUOVI COLLEGI SINDACALI COSTERANNO 18 MILIONI ALLE SRL TREVIGIANE

L'organo diventa obbligatorio per altre 3mila imprese


TREVISO - La Cna esprime profonda preoccupazione per l’estensione dell’obbligo di nominare il collegio sindacale alle piccole società a responsabilità limitata. Un nuovo obbligo che in provincia di Treviso si scaricherà su circa 3 mila imprese (175 mila a livello nazionale) e comporterà una spesa stimata complessivamente intorno ai 18 milioni di euro l’anno (superiore al miliardo a livello nazionale), 6 mila euro l’anno a impresa.
"Non si riesce a comprendere – sottolinea Giuliano Rosolen, direttore della Cna territoriale di Treviso – la reale utilità di questo nuovo carico burocratico. A chi arrecherà vantaggi? Nelle piccole società, in stragrande maggioranza a carattere familiare, non esistono soci di minoranza da tutelare. Quanto agli stakeholder, i rapporti con dipendenti, fornitori e clienti si fondano soprattutto sulla reciproca fiducia personale. Le banche? Chiedono quasi sempre titoli di garanzia per la concessione di prestiti e fidi, non si basano sui bilanci, anche se vistati dal collegio sindacale. Un adempimento inutile e costoso, insomma, che va abrogato".
Il provvedimento normativo coinvolge le Srl che rientrino anche in uno solo dei seguenti parametri: stato patrimoniale superiore ai due milioni (ora fissato in 4,4 milioni), ricavi da vendite e prestazioni pari a due milioni (ora 8,8 milioni) e, infine, dieci dipendenti (ora 50). Le Srl trevigiane registrate in Camera di Commercio sono 21.294, di cui attive 16.494. Di queste, il 15% sono imprese condotte da donne, il 5% da giovani e il 5% da stranieri. Quelle interessate dall’obbligo di introduzione del collegio sindacale sarebbero oltre tremila. Un numero consistente sulla quali graverebbe un inutile balzello di 6 mila euro l’anno.
"Chiediamo che anche i parlamentari trevigiani - conclude Rosolen - si attivino affinché il Parlamento abroghi l’ennesimo adempimento amministrativo fine a se stesso prima che venga attuata la riforma della legge fallimentare che lo contiene".