Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Decine di migliaia di penne nere nel centenario della vittoria

A VITTORIO VENETO IL "BIS" DELL'ADUNATA DEGLI ALPINI

Dal 12 al 17 giugno 2018 il raduno Triveneto


VITTORIO VENETO - Saranno tre giorni davvero intensi quelli che attendono e che impegneranno gli alpini che arriveranno a Vittorio Veneto tra il 15 e il 17 giugno 2018: il Raduno Triveneto, l’adunata degli alpini del Triveneto in occasione del centenario della fine della Grande Guerra nel 2018, è il secondo per numero di partecipanti dopo l’Adunata nazionale. Ci saranno decine di migliaia di penne nere pronte ad invadere la Città della Vittoria e scrivere un’altra pagina importante di storia di Vittorio Veneto.
Il Coat guidato dal presidente Francesco Introvigne ha predisposto un programma che coinvolgerà oltre alla città anche tutto il comprensorio, come avverrà in occasione della Esercitazione triveneta di Protezione Civile.
Con due iniziative in particolare: venerdì 15 giugno una fiaccolata che convergerà dai quattro punti cardinali della Sezione in piazza del Popolo, toccherà tutti i comuni che fanno riferimento alla Sezione, con momenti di sosta e lo scoprimento di una targa della memoria – la pietra d’inciampo di dimensione aurea - con incisa la data dell’evento del Raduno, posizionata ai piedi dei vari monumenti ai Caduti onorati dai 19 gruppi della sezione. Due saranno installate a Vittorio Veneto, al monumento alle Penne Nere di San Andrea, e al monumento ai Caduti di piazza del Popolo.
L’arrivo della fiaccolata, in contemporanea, sarà alle 20 in piazza del Popolo, con l’accensione del Tripode che rimarrà attivo tre giorni, e l’Onore ai Caduti. Poi la notte verde a Serravalle con Spettacolo di Musica e Parole, dove si insceneranno momenti di vita Vittoriese durante l’anno di invasione 1917-1918, con i cori e le voci recitanti .
Sabato 16 dopo l’alzabandiera in Piazza del Popolo, e la riunione del Consiglio Direttivo Nazionale dell’Ana, in sala consiliare, ci sarà l’inaugurazione delle esposizioni militari parcheggio multipiano. Una mostra statica degli alpini tra passato e presente in varie ambientazioni che percorrono la storia degli Alpini dell’ultimo secolo.
Nel pomeriggio alle 15, nell’aula civica del Museo della Battaglia ci sarà la presentazione delle autorità cui seguirà il conferimento della cittadinanza onoraria all’Ana e la messa nella Cattedrale di Ceneda officiata da S.E. Mons. Vescovo Corrado Pizziolo accompagnata dai tre Cori Sezionali.
Alle 18 una prima sfilata che porterà gli alpini attraverso via Lioni, Garibaldi, Manin e Viale della Vittoria in Piazza del Popolo dove seguirà l’ammainabandiera.
In serata Notte bianca a Vittorio Veneto. In alcune chiese della città i 3 Cori si esibiranno in concerti con Cori amici, e la Fanfara Cadore terrà un concerto al Teatro Da Ponte. Nelle strade del centro si esibiranno delle Fanfare che proporranno il loro carosello. Alla fine del concerto i Cori assieme alle fanfare si porteranno verso Piazza del Popolo, dove a Mezzanotte intoneranno l’Inno nazionale, cui seguirà l’ammaina bandiera.
Domenica 17 il grande giorno della sfilata per gli Alpini che arriveranno dal Triveneto e dalle sezioni di altre regioni. L’ammassamento nella zona dello stadio e vie circostanti. Partenza da via Galilei, intersezione con via Oberdan, a attraverso via Da Vinci si arriva in viale della Vittoria che sarà percorso con via Cavour fino a Serravalle, quindi il passaggio davanti al Santuario delle Bandiere e ritorno per via Petrarca fino all’intersezione con via A. Da Serravalle, dove inizierà lo scioglimento. Sono previste in sfilamento 30 mila penne nere.
Al termine della sfilata la cerimonia importante del passaggio della stecca alla città che ospiterà il prossimo raduno Triveneto, quello del 2019.