Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/195: A DUBAI IL GRAN FINALE DELL'EUROPEAN TOUR

Rahm vince il torneo, classifica generale a Fleetwood


DUBAI - Con la disputa del DP World Tour Championship Dubai (16-19 novembre), è terminata al Jumeirah Golf Estates (Par 72), la stagione dell’European Tour cui hanno partecipato i primi sessanta classificati nell’ordine di merito della "Race To Dubai". Unico italiano in gara...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un luogo simbolo delle nuove situazioni di marginalità

GIORNATA MONDIALE DEI POVERI, A TREVISO UNA MESSA NELLA CAPPELLA APPIANI

Previsto anche un momento di preghiera per i musulmani


TREVISO - Per questa I Giornata mondiale dei poveri, voluta fortemente da Papa Francesco e fissata per domenica 19 novembre, l’equipe diocesana dell’area prossimità (Migrantes, Centro Missionario Diocesano, Ufficio Pastorale della salute, Ufficio Pastorale sociale e Caritas) ha pensato ad un piccolo segno contro l’indifferenza presente anche nella nostra città di Treviso e che dischiuda nuovi orizzonti di speranza e di solidarietà. Da più di un anno, in città, l’area dell’Appiani è divenuta luogo di marginalità (senza dimora, migranti, nuovi poveri) dinanzi alla quale non si riesce a trovare la via per una risposta strutturale e
lungimirante. È una realtà molto complessa, non facile da affrontare neanche dalle
istituzioni. L’equipe dell’area della prossimità desidera ricordare prima di tutto che i
marginali, i vulnerabili … i poveri sono persone e non numeri di statistiche o report,
uomini e donne, che nella fede, riconosciamo fratelli. Questo non può non smuovere il
nostro cuore e la nostra azione. partire da ciò, in comunione con Papa Francesco e con la
Chiesa universale sarà celebrata una Messa presso la cappella che si trova all’Appiani
invitando i nostri fratelli che vivono forme di difficoltà e riconoscendo anche che tutti
siamo poveri. Per i nostri fratelli musulmani verrà fatto, con la comunità islamica, un
momento di preghiera. Al termine della Santa Messa e della preghiera musulmana ci sarà
un pranzo condiviso presso una sala del Seminario Diocesano.