Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un luogo simbolo delle nuove situazioni di marginalità

GIORNATA MONDIALE DEI POVERI, A TREVISO UNA MESSA NELLA CAPPELLA APPIANI

Previsto anche un momento di preghiera per i musulmani


TREVISO - Per questa I Giornata mondiale dei poveri, voluta fortemente da Papa Francesco e fissata per domenica 19 novembre, l’equipe diocesana dell’area prossimità (Migrantes, Centro Missionario Diocesano, Ufficio Pastorale della salute, Ufficio Pastorale sociale e Caritas) ha pensato ad un piccolo segno contro l’indifferenza presente anche nella nostra città di Treviso e che dischiuda nuovi orizzonti di speranza e di solidarietà. Da più di un anno, in città, l’area dell’Appiani è divenuta luogo di marginalità (senza dimora, migranti, nuovi poveri) dinanzi alla quale non si riesce a trovare la via per una risposta strutturale e
lungimirante. È una realtà molto complessa, non facile da affrontare neanche dalle
istituzioni. L’equipe dell’area della prossimità desidera ricordare prima di tutto che i
marginali, i vulnerabili … i poveri sono persone e non numeri di statistiche o report,
uomini e donne, che nella fede, riconosciamo fratelli. Questo non può non smuovere il
nostro cuore e la nostra azione. partire da ciò, in comunione con Papa Francesco e con la
Chiesa universale sarà celebrata una Messa presso la cappella che si trova all’Appiani
invitando i nostri fratelli che vivono forme di difficoltà e riconoscendo anche che tutti
siamo poveri. Per i nostri fratelli musulmani verrà fatto, con la comunità islamica, un
momento di preghiera. Al termine della Santa Messa e della preghiera musulmana ci sarà
un pranzo condiviso presso una sala del Seminario Diocesano.