Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un luogo simbolo delle nuove situazioni di marginalità

GIORNATA MONDIALE DEI POVERI, A TREVISO UNA MESSA NELLA CAPPELLA APPIANI

Previsto anche un momento di preghiera per i musulmani


TREVISO - Per questa I Giornata mondiale dei poveri, voluta fortemente da Papa Francesco e fissata per domenica 19 novembre, l’equipe diocesana dell’area prossimità (Migrantes, Centro Missionario Diocesano, Ufficio Pastorale della salute, Ufficio Pastorale sociale e Caritas) ha pensato ad un piccolo segno contro l’indifferenza presente anche nella nostra città di Treviso e che dischiuda nuovi orizzonti di speranza e di solidarietà. Da più di un anno, in città, l’area dell’Appiani è divenuta luogo di marginalità (senza dimora, migranti, nuovi poveri) dinanzi alla quale non si riesce a trovare la via per una risposta strutturale e
lungimirante. È una realtà molto complessa, non facile da affrontare neanche dalle
istituzioni. L’equipe dell’area della prossimità desidera ricordare prima di tutto che i
marginali, i vulnerabili … i poveri sono persone e non numeri di statistiche o report,
uomini e donne, che nella fede, riconosciamo fratelli. Questo non può non smuovere il
nostro cuore e la nostra azione. partire da ciò, in comunione con Papa Francesco e con la
Chiesa universale sarà celebrata una Messa presso la cappella che si trova all’Appiani
invitando i nostri fratelli che vivono forme di difficoltà e riconoscendo anche che tutti
siamo poveri. Per i nostri fratelli musulmani verrà fatto, con la comunità islamica, un
momento di preghiera. Al termine della Santa Messa e della preghiera musulmana ci sarà
un pranzo condiviso presso una sala del Seminario Diocesano.