Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sabato 25 novembre la prima dello spettacolo

"FOTOCOPIE" IL TEMA DELLA DISOCCUPAZIONE NELL'OPERA PRIMA DI SARA BEINAT

La compagnia Teatroroncade sul palco del Sant'Anna


TREVISO - Debutterà sabato 25 novembre al teatro Sant’Anna di Treviso “Fotocopie”, la nuova produzione di Teatroroncade, a conclusione di un anno colmo di soddisfazioni e successi nazionali raccolti dalla compagnia roncadese.
Il testo, finora mai messo in scena, è l’opera prima di Sara Beinat, giovane autrice emergente del panorama teatrale italiano, e ha ricevuto nel 2013 una segnalazione speciale al Concorso Internazionale di drammaturgia “Tragos” al Piccolo Teatro di Milano.

Lo spettacolo affronta con ironia e sagacia il tema quanto mai attuale della disoccupazione e della frustrazione che costringe ad umiliazioni altrimenti inaccettabili, illuminando di una luce grottesca le dinamiche dei colloqui e le tecniche di selezione del personale. L’attenzione si sofferma non tanto sull'assurdità delle domande quanto sulla parvenza di normalità conferita alle risposte, in un periodo storico in cui anche un impiego umile diventa desiderabile e non è così scontato chiedersi fino a che punto si è disposti ad arrivare per ottenerlo.

Cinque sconosciuti si ritrovano in una stanza per affrontare un colloquio di lavoro collettivo: un non meglio definito “esaminatore” intervisterà ognuno di loro per verificarne l’idoneità ad essere assunti nell’ Azienda. Una situazione studiata ad arte per creare nei candidati dapprima imbarazzo, quindi disagio e destinata infine a cadere, complici le inusuali richieste dell'esaminatore, in un gioco al massacro dove, sotto l’imperturbabile occhio di quest’ultimo, al ritmo scandito dal suono meccanico della grande fotocopiatrice che incombe con la sua massiccia presenza, i cinque candidati sono costretti a rivelare i loro veri volti e a palesare difetti, ossessioni, piccole manie e grandi debolezze. Per la regia di Francesco Marta, lo spettacolo vedrà in scena Davide Pellin, Alice Guidolin, Nicolò Gasparetto, Marco Lessio, Davide Bruzzolo e Stefano Risato, tutti preparati per l’occasione dal coach Alberto Moscatelli, Direttore Artistico di Teatroroncade.

Biglietto unico euro 6,00.
Per prenotazioni e informazioni. Cell. 348.9119110 - email: info@teatroroncade.org