Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Verrà anche consegnata la Costituzione ai neodiciottenni

GIORNI DI GUERRA NELL'ANTICA PIEVE DI SAN CIPRIANO

Giovedì lettura scenica del diario di Giovanni Comisso


RONCADE - Giovedì 23 novembre la Chiesa Antica di San Cipriano torna palcoscenico di rara suggestione per ospitare lo spettacolo "Giorni di Guerra", organizzato dall’assessorato alla Cultura di Roncade in occasione del centenario del primo conflitto mondiale.
La serata ruota attorno alle letture sceniche dell’attore e regista Livio Vianello tratte dal “diario-itinerario” di Giovanni Comisso e alle composizioni originali al clarinetto di Oreste Sabadin.
Durante i terribili giorni della Grande Guerra, il veneto Comisso riattraversa da combattente luoghi e paesi a lui ben noti in tempo di pace e ai quali è profondamente legato descrivendone il cambiamento devastante. Il racconto scorre veloce come un affresco dove la nitidezza della singola immagine si fonde nell’insieme di una grande raffigurazione corale.
L’appuntamento di giovedì sera alla “Cesa Vecia”, come i roncadesi chiamano affettuosamente la pieve di via Trento Trieste, diverrà anche occasione ideale per l’amministrazione per consegnere copie della Costituzione italiana ai ragazzi che hanno compiuto o compiranno i 18 anni nel 2017, "affinché - spiegano dal Comune - nulla vada dimenticato e possano germogliare in loro i principi di rispetto, libertà e democrazia che la nostra legge fondamentale porta con sè".