Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sanzioni anche per chi non garantisce il decoro dei locali sfitti

DASPO URBANO DALLE AREE PIÙ A RICHIO DELLA CITTÀ

La giunta studia il provvedimento di allontamento


TREVISO - Daspo urbano nelle aree sensibili della città e sanzioni ai titolari dei locali sfitti o vuoti che non garantiscono il decoro delle vetrine e degli spazi circostanti. Sono i nuovi provvedimenti su cui sta lavorando l'amministrazione comunale di Treviso, in ottemperanza alle nuove direttive del decreto Minniti.
“Su esplicita richiesta del sindaco ho preso contatti con il presidente della commissione consiliare, Domenico Zanata, che convocherà i commissari quanto prima per introdurre nuove misure nel regolamento di polizia urbana – dichiara il vicesindaco Roberto Grigoletto –. Esistono zone, come per esempio i giardini di Porta Altinia, dove lo sforzo congiunto delle forze dell’ordine è massimo e dove con nuovi strumenti che la normativa oggi consente l’amministrazione vuole introdurre sanzioni più efficaci. L’introduzione del Daspo rappresenta una nuova misura che consente l’allontanamento di soggetti per esempio ubriachi o trovati a compiere atti osceni, illeciti o comunque non decorosi o conformi al luogo”.
Il provvedimento ha come obiettivo la tutela del decoro di particolari luoghi, dalle aree verdi a stazioni e aeroporti, musei, parchi archeologici o monumentali.
“Poiché il decoro di un’area è dato sicuramente dalle presenze ma anche dalla cura – ribadisce Grigoletto - abbiamo deciso di intervenire introducendo la possibilità di sanzionare i proprietari di locali sfitti che non curino adeguatamente il decoro dell’attività, aumentando l’efficacia precettiva di quanto previsto dall’articoli 4 comma 3 del regolamento edilizio. La commissione dovrà valutare anche questa proposta della giunta”.