Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Bonan: "Il lavoro cambia, rispondiamo ai bisogni dei giovani"

LA CISL CREA IL "SINDACATO" DELLE PARTITE IVA

Servizi e rappresentanza per free lance e autonomi


TREVISO - La terra delle Partite Iva è sempre più popolata di liberi professionisti atipici e collaboratori esterni precari, free lance più per necessità che per scelta. Sono 45.068, secondo l'Istat, i lavoratori autonomi a partita Iva nella Marca, a cui se ne aggiungono altri 10.591 nel Bellunese.In prevalenza giovani neolaureati o sotto i trent'anni, con titoli di studio elevati, ma con una retribuzione media inferiore ai mille euro mensili e scarse tutele.
A loro è dedicato il nuovo progetto della Cisl Belluno Treviso: "Il sindacato dev’essere capace di rappresentare il lavoro che cambia– spiega Cinzia Bonan, segretario generale Cisl Belluno Treviso -. Le partite Iva non sono più quelle di un tempo, artigiani e commercianti simbolo di un Nord Est che correva veloce. Oggi sono soprattutto giovani, neo laureati, che si trovano ad affrontare da soli un mercato del lavoro sempre più complesso e nel quale la partita Iva in regime agevolato (ex minimi e attuali forfettari) diventa un modo per far riconoscere le proprie professionalità. La Cisl è al loro fianco, li segue nelle questioni fiscali, previdenziali e legali e soprattutto li tutela e li rappresenta, diventando luogo di confronto e di crescita, di formazione e rivendicazione”.
A questi autonomi (sono esclusi, ovviamente, i titolari di grandi studi professionali e anche le microimprese), il sindacato mette a disposizione sette sportelli, di cui cinque nel Trevigiano, dove trovare servizi e consulenza in materia contrattuale, previdenziali, fiscale e legale.
“Il progetto Cisl Partite Iva – spiega il responsabile del progetto Hristo Todorov - offre un insieme di servizi integrati e momenti di incontro, condivisione e rappresentanza. Aiuta i giovani che si avvicinano al mondo del lavoro autonomo e che si trovano ad affrontare problematiche di vario genere, dalla scelta del regime fiscale più adatto alla gestione della contabilità, agli adempimenti fiscali, fino alla tutela previdenziale e alla necessità di essere aggiornati riguardo le opportunità previste dalla legge”.
Ma l'obiettivo è anche quello di dar vita ad un vero e proprio sindacato che possa offrire anche una rappresentanza collettiva nei vari tavoli istituzionali e con le controparti. Ad esempio per estendere una serie di tutele anche ai collaboratori esterni o per far valere i diritti sull'equo compenso. 
“Delle 100 mila persone che ogni anno si rivolgono ai nostri uffici – sottolinea il responsabile del Caf Cisl Belluno Treviso Antonio Miotto -, tante ci hanno chiesto consulenze in merito alla partita Iva: come aprirla, come gestirla, come avviare un percorso lavorativo diverso, dunque abbiamo deciso di dedicare dei servizi pensati per questi lavoratori. Ad oggi abbiamo raggiunto i 200 contatti annui e continuiamo a crescere sia come presenza nelle sedi che dal punto di vista della rappresentanza”.