Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La clamorosa vittoria a Belfast sfuma nel finale

AD UN PASSO DALL'IMPRESA: ULSTER-BENETTON 23-22

14 punti di Allan e meta di Barbieri


BELFAST - Impresa sfiorata dal Benetton che si vede sfuggire la vittoria clamorosa solo negli ultimi minuti in casa della seconda in classifica. I Leoni si mostrano sin da subito desiderosi di fare una grande prestazione. Buon lavoro in attacco e difesa ben organizzata. Al 5’, dopo aver portato una buona pressione alla difesa dell’Ulster, i biancoverdi conquistano un calcio di punizione: Allan, al rientro post infortunio, manda l’ovale in mezzo ai pali.

All’11 Leoni ancora in avanti, Herbst butta per terra il suo diretto avversario che non rotola via. Altra punizione in favore dei Leoni ed Allan centra ancora i pali, portando i suoi a +6. Al 17’ arriva la reazione dei padroni di casa che trovano il varco per andare in meta con l’ala Bowe, Cooney trasforma.

E’ un buon momento per l’Ulster che spinge il piede sull’acceleratore conquistando due calci di punizione che vengono entrambi affidati ai piedi di Cooney. Il mediano di mischia irlandese fa uno su due. Al 30’ i biancorossi entrano nei 22 biancoverdi, l’arbitro concede loro un vantaggio che non si concretizza così viene chiamato in causa il TMO che ravvede una scorrettezza di Andrea Bronzini; quest’ultimo viene ammonito. Dal fallo commesso arriva il calcio di punizione che permette a Cooney di centrare i pali.

Negli ultimi dieci minuti della prima frazione di gioco, nonostante l’inferiorità numerica, i Leoni vanno due volte sulla piazzola con Allan che calcia a lato il primo ma è preciso nel secondo tentativo.

Il primo tempo termina così 13 a 9 in favore dei padroni di casa.

La ripresa del match vede i Leoni nuovamente in 15 uomini e dopo un lungo multifase sulla linea dei 5 metri avversaria nel tentativo di andare meta, l’ovale sfugge dalle mani dei Leoni. I biancoverdi fanno presto a recuperare la palla e nell’azione successiva conquistano un calcio di punizione che Allan spedisce in mezzo ai pali.

Al 56’ arriva un’immensa gioia per capitan Sgarbi e compagni, infatti Barbieri intuisce il tentativo di Traedwell di servire Marshall e così facendo intercetta l’ovale e vola in meta. Allan dalla piazzola è ancora preciso.

Nonostante gli attacchi dei padroni di casa i Leoni reagiscono bene ma al 63’ Zanni non è lesto a rotolare via da una ruck, l’arbitro assegna un calcio di punizione all’Ulster. Lealiifano centra i pali ed accorcia le distanze. Dalla panchina entrano forze fresche per i biancoverdi, Banks prova due volte a sorprendere la difesa avversaria con un calcetto filtrante, subisce fallo e conquista un importante calcio di punizione che lo stesso trasforma.

Ma al 76’ arriva la beffa, l’Ulster nonostante l’ottima difesa dei Leoni trova lo spiraglio per andare in meta con Trimble, Lealiifano è preciso; arriva così il sorpasso dei padroni di casa. Nel finale i biancoverdi continuano a provarci ma non c’è più tempo.


ULSTER-BENETTON 23-22

ULSTER 15 Charles Piutau, 14 Tommy Bowe (73’ Andrew Trimble), 13 Louis Ludik, 12 Christian Lealiifano, 11 Craig Gilroy, 10 Peter Nelson (52’ Darren Cave), 9 John Cooney (52’ Paul Marshall), 8 Nick Timoney, 7 Aaron Hall (69’ Matthew Dalton), 6 Clive Ross (34’ Greg Jones), 5 Alan O’Connor, 4 Kieran Treadwell, 3 Ross Kane (51’ Andy Warwick), 2 John Andrew (52’ Rob Herring), 1 Callum Black (44’ Schalk van der Merwe). All. Kiss

BENETTON RUGBY 15 Luca Sperandio, 14 Tommaso Benvenuti, 13 Ignacio Brex, 12 Alberto Sgarbi (C), 11 Andrea Bronzini (55’ Marty Banks), 10 Tommaso Allan (65’ Luca Morisi), 9 Giorgio Bronzini, 8 Robert Barbieri, 7 Nasi Manu (54’ Marco Barbini), 6 Whetu Douglas, 5 Irné Herbst (51’ Federico Ruzza), 4 Alessandro Zanni, 3 Giuseppe Di Stefano (40’ Alberto De Marchi), 2 Tomas Baravalle (55’ Hame Faiva), 1 Cherif Traore (65’ Nicola Quaglio) A disposizione: 21 Luca Crosato All. Crowley.
MARCATORI: 5’ p. Allan, 11’ p. Allan, 18’ meta Bowe tr. Cooney, 22’ p. Cooney, 31’ p. Cooney, 39’ p. Allan, 51’ p. Allan, 56’ meta Barbieri tr. Allan, 63’ p. Lealiifano, 71’ p. Banks, 76’ meta Trimble tr. Lealiifano