Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Baretta e Puppato: "Impegno rispettato"

50 MILIONI PER I RISPARMIATORI TRADITI DELLE BANCHE VENETE

Costituito il fondo per rimborsi


ROMA - Un fondo per le vittime dei reati finanziari, in particolare per i risparmiatori turffati delle ex banche popolari venete. Se ne discute in queste ore in Parlamento, nell'ambito del dibattito sulla nuova legge di Bilancio. Tra le promotrici dell'iniziativa, la senatrice trevigiana del Pd, Laura Puppato: "Stiamo lavorando da tempo ad una possibilità di risarcimento per le vittime dei reati finanziari delle banche venete e a questo scopo abbiamo presentato come Pd, a mia firma ed a firma del collega Santini nonché grazie al supporto del sottosegretario all'Economia, Pierpaolo Baretta, emendamenti volti a raggiungere l’alto scopo nella legge di bilancio ora in chiusura", sottolinea la parlamentare montebellunese. "Recependo le nostre istanze - continua Puppato -, a breve arriverà un emendamento del governo per istituire un fondo pari a 25 milioni l’anno per le vittime di reati in ambito finanziario, che potrebbe soccorrere almeno in parte i cittadini veneti truffati. Ed è quel primo importante passo atteso e per cui ogni giorno abbiamo lavorato. Il mio emendamento di istituzione del fondo prevedeva inizialmente 50 milioni all'anno per il triennio 2018-2020, ne avremo la metà ma li avremo come atto di grande sensibilità del governo e del parlamento italiano per lenire una truffa che è stata spesso tragedia".

BARETTA: "IMPEGNO RISPETTATO"

"Avevo preso l'impegno davanti ai risparmiatori truffati che chiedevano di non essere abbandonati dallo Stato, dal Governo, dalle Istituzioni. Così è stato! Col voto del Senato abbiamo finalmente istituito il "fondo" per ristorare i risparmiatori che hanno subito un danno ingiusto - ribadisce il sottosegretario Pierpaolo Baretta -. I primi 50 milioni sono stati stanziati e i criteri di assegnazione saranno definiti in un prossimo decreto. Si tratta di un risultato importante che è solo l'inizio di una strada che abbiamo finalmente imboccato".