Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I ragazzi dell'Anffas hanno selezionato le informazioni

I TESORI DEL MUSEO BAILO SPIEGATI A CHI HA DISABILITÀ INTELLETTIVE

Schede sugli autori in linguaggio facile da leggere


TREVISO - Le sculture e i dipinti del Museo Civico Luigi Bailo diventano accessibile anche alle persone con disabilità.
Merito del programma di inclusione culturale "Easy to Read", messo a punto dai gruppi di lavoro di "Progetto Tempo Libero" e "Progetto Autonomia" dell’Anffas Treviso (l’associazione nazionale che assiste le persone con disabilità intellettiva e relazionale).
I partecipanti ai due team, coordinati da un’educatrice, hanno utilizzato il metodo del “Linguaggio facile da leggere” per rendere accessibili a tutti le opere degli artisti esposte al Bailo. Si di una tecnica, ideata da Anffas, capace di facilitare la lettura e la comprensione di informazioni complesse, permettendo anche a persone con disabilità intellettiva di apprendere nozioni, prendere decisioni, operare delle scelte.
“Ringrazio moltissimo l'Anffas – commenta l’assessore ai Beni Culturali del Comune di Treviso Luciano Franchin, in vista della presentazione del progetto sabato prossimo - che rende concreto uno degli obbiettivi fondamentali di questa amministrazione e dell'assessorato alla cultura: aprire le porte a tutti per vivere pienamente la cultura e la bellezza dei nostri musei. Un museo accessibile a tutti è un impegno irrinunciabile di civiltà e di rispetto".
I gruppi di lavoro hanno realizzato una serie di schede informative su alcuni degli autori presenti al Bailo: da Luigi Serena a Guglielmo Ciardi, da Arturo Martini a Gino Rossi, ad Alberto Martini, Nino Springolo, Giovanni Barbisan e Carlo Conte. Dopo una visita al museo, i ragazzi coinvolti hanno raccontato le loro impressioni, per poi selezionare insieme immagini e contenuti visuali, e frasi comprensibili a tutti per esprimere spunti, collegamenti interdisciplinari, nozioni. Ne sono nati due libretti “Easy to read”, ora reperibili all’ingresso dello spazio museale.
“Per essere realmente parte di una comunità e di una collettività è necessario che tutti abbiano la possibilità di fruire del materiale culturale e conoscitivo – dicono dall'Anffas Treviso -. E' necessaria la disponibilità alla creazione di percorsi e strumenti per superare gli ostacoli esistenti: Easy to Read è il punto di partenza di questo cammino".